il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

EXPO DOC: LA FIERA DELLA BUGIA IN SALSA MAIO-NESE

Agostino Maio (vedi foto), il capo gabinetto di Debora Serracchiani, ci ricasca; proprio non riesce a dire tutta la verità. Prima, nella ormai nota vicenda dell'assunzione dell'interinale a chiamata diretta presso l'ufficio di gabinetto della Presidenza, raccontò che il nome di Davide Bonetto era l'unico ad "avere i requisiti". Poi decide di inventarsi Expo Doc, un mix tutto suo fra Expo2015 e Friuli Doc. I responsabili relazioni esterni, comunicazione e ufficio stampa di Expo2015 sono ormai stanchi di ripetercelo: 1) Expo2015 non prevede nel modo più assoluto la presenza di stand; 2) Expo2015 per questioni igienico sanitarie, organizzative e culturali non prevede degustazioni in loco. E così restano stupiti nell'apprendere che la stampa locale titola in prima pagina "TOLTO IL DIVIETO - DEGUSTAZIONI ALL'EXPO 2015, VINCE IL FVG". Su chi avrebbero vinto? - Si chiedono divertiti gli organizzatori milanesi. Per l'intera durata di Expo2015, contrariamente a quanto raccontato da Maio, non vi sarà alcuna possibilità di effettuare degustazioni aperte ai milioni di visitatori. Sarà solo possibile, ma questo è tutto un altro discorso, offrire un assaggio dei prodotti regionali alle delegazioni ufficiali dei Paesi che visiteranno Expo2015 la prima settimana di Luglio.