il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

SANITA' FVG: NESSUN MAESTRO ELEMENTARE FRA I DIRETTORI

Lunedì mattina scorso a Udine, tutti i potenti della sanità, erano in fila (vedi foto) per la corsa al rinnovo dei vertici della sanità regionale. Oltre alle temutissime quattro punte padovane, Claudio Dario, Eugenio Possamai, Daniele Donato e Gianluigi Scannapieco, c'erano tutti gli uscenti del Friuli Venezia Giulia ad eccezione di Giorgio Ros (ma ugualmente interessato alla riconferma) e Beppino Colle. Ad esaminarli la Commissione dei "tre saggi" nominata dalla Governatrice Debora Serracchiani e dall'assessore Sandra Telesca: Lorenzo Sommella, Francesco Longo e Massimo Romano. Lo stesso dott. Lorenzo Sommella, già direttore sanitario di Terni, che finì in uno scandalo che colpì il suo reparto di cardiologia, dovuto alla scoperta da parte della guardia di finanza di una falsa dottoressa: la donna maestra elementare, prestava servizio come cardiologa e visitava i pazienti; il caso scoppiò alla morte di un malato. Al momento, ci viene comunicato da fonti interne alla Regione Fvg, la Commissione non ha ancora terminato di visionare i test dei vari concorrenti, tuttavia, con un discreto ottimismo, si danno per vincenti sia Paolo Bordon che Mauro Delendi, nessuno dei due maestro elementare.