il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

VALZER DIRIGENTI REGIONALI: IL PIU' POVERO E' RICCO

Mentre il popolo della Leopolda e il Partito Democratico incantano i loro seguaci parlando di rivoluzioni economiche  e meritocrazia, in Regione Fvg, sta per arrivare la data tanto attesa o temuta da molti: il 31 dicembre 2014. Mai come questa volta è il caso di scomodare il motto: "Tutti mangeranno il panettone, ma solo alcuni la colomba". Con l'inizio del nuovo anno non ci saranno solo i valzer dei direttori generali, direttori sanitari e direttori amministrativi delle aziende ospedaliere, tutti profumatamente retribuiti; assieme a loro verranno rivisti anche i vari direttori centrali dell'amministrazione regionale. Occhio, che stiamo parlandi di stipendi tutti oltre quota 100mila euro: duecento milioni di vecchie lire! Probabilmente riconfermati, così da andare in pensione dopo qualche mese, agli inizi del 2015, con il massimo status, i direttori Danese, Kovach e Cortellino. Al loro posto, potrebbero arrivare i premiati Anna D'Angelo, vicina a Finardi, responsabile del personale, interinali compresi, e il vice delle Finanze Manfren. Aria pesante, invece, per il responsabile della protezione civile Berlasso che passerebbe all'ambiente, Antonella Manca, già ridimensionata lo scorso anno finendo agli enti locali e l'avvocato della Regione Ettore Volpe. Il segretario generale Daniele Bertuzzi (vedi foto), dall'alto osserva, suggerisce a chi di dovere e sornione tace.