il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

DA FRED: COOPERATIVE ROSSE E VINI BIANCHI

Novanta milioni di euro dileguati. Soci presidenti, soci direttori e soci lavoratori; verrebbe da dire soci un paio di palle nella vita quotidiana. E così mentre le cooperative operaie sono in subbuglio, in piena udienza fallimentare i vertici del mondo delle coop, friulani e veneti, pasteggiano a Champagne. Nulla di male, solo un pò di distaccato cinismo nei confronti di chi a fine mese rischia di non portare più a casa nemmeno il pane. Cinque settimane per fare uscire dal tunnel le Cooperative Operaie. Cinque settimane per definire l'acquisizione da parte delle Coop Nordest, ma anche per dare speranza ai seicento lavoratori e ai diciasettemila soci che hanno versato i loro risparmi nelle casse del prestito. C'è stato di recente un incontro con il presidente delle Coop Nordest Paolo Cattabiani, il vice presidente Dino Bomben e alcuni funzionari e consulenti del colosso emiliano al fine di verificare l'ipotesi di acquisire i rami di azienda rappresentati dai punti vendita e dagli immobili delle Cooperative Operaie e delle controllate Cotif e Folium. Mentre le piazze si tingono di rosso, illustri nomi di vertice del mondo delle cooperative si incontrano con grande frequenza in una prestigiosa enoteca udinese: da Fred (vedi foto). Grandi consumatori di "bollicine" e vini di qualità, pasteggiano spesso nel noto locale Enzo Gasparutti, Franco Bosio, Sergio Bini, Dino Bomben, Carlo Bianchini Chivilò, Alessio Di Dio.