il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
CLICCA SUL BANNER IN BASSO DI VIDEOTELEBLOG

VINO ADULTERATO: HA LE ORE CONTATE LA BANDA DEI COLLI

Sono i primi giorni di aprile 2014 quando Il Perbenista racconta che a pochi giorni dall'inaugurazione di Vinitaly una serie di controlli nelle aziende vinicole cividalesi, e non solo, avevano riscontrato delle anomalie. Si parla chiaramente di utilizzo disinvolto di additivi, aromi, roba da "sofisticazione". Le aziende risultate positive al controllo erano alemno cinque e quasi tutte dello stesso territorio. Sono in molti a commentare questa notizia scandalo, specialmente all'interno delle lobby del vino e del Ducato. La cosa non stupisce nessuno: nè i "nobili", nè tantomeno i sommelier friulani. Trascorre un mese e la notizia inizia a girare anche negli ambienti giudiziari ed investigativi con una certa insistenza, oltre che fra i leghisti a cui tanto fu "caro" la promozione del Friulano. Si parla di aggiunta di additivi, per l'esattezza di aromi odorosi, in alcuni vini bianchi; probabilmente Sauvignon dei Colli Orientali. Il momento dell'aggiunta dell'additivo potrebbe essere quello della fase dell'imbottigliamento, compiuto pertanto da una società ad hoc esterna a quella delle aziende produttrici di vino. Questa mattina, la Guardia di Finanza di Cividale del Friuli ha scoperto e sequestrato 250 kg di zucchero all'interno di una nota azienda vitivinicola nei Colli Orientali destinato ad aumentare illecitamente il tasso alcoolico del vino bianco. Il fenomeno dello zuccheraggio è ritenuto dalla legge nazionale un vero e proprio procedimento di sofisticazione, che avviene tramite l'aggiunta di saccarosio in luogo del mosto di uva. Continuerà l'omertà o chi da tempo è a conoscenza delle aziende coinvolte deciderà di svuotare assieme alle bottiglie anche il sacco?