il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

CT PET SPA: QUANDO LA SANITA' E' MODELLO DI BUSINESS

Un vero esempio di efficienza: tre soli dipendenti, un fatturato per tre milioni di euro annui, un utile lordo annuo per un milione 358mila euro, con un capitale sociale investito di un milione e 600mila euro. Un esempio da studiare ed analizzare a fondo.Quale imprenditore riesce a sfoggiare tali numeri? La società CT PET SPA  (quota di maggioranza Azienda Ospedaliero Universitaria che ci ha investito quasi 816mila euro e la Casa di Cura Città di Udine - Privata - con una quota di capitale per 769mila euro e due quote molto minoritarie a Ospedali Riuniti di Trieste e Ospedale Pordenone per circa 8.500 euro cadauna) esibisce un utile lordo nel 2013 per 1.358.000 con la sola presenza dichiarata di tre dipendenti. In realtà i tre addetti fanno il loro lavoro come tutti i bravi dipendenti, ma è senz'altro la capacità organizzativa degli aministratori a produrre questo meraviglioso risultato. Vediamo, adesso, cosa fa la CT PET SPA: nella visura camerale, la società è attiva dal giugno 2004 ed esercita la messa a disposizione di apparecchiatura ct-pet e di laboratorio con fornitura dei servizi tecnico amministrativi a supporto dell'attività diagnostica e dei materiali necessari allo svolgimento da parte di terzi dell'attività di analisi. Quindi in realtà, non "fa" ma "affitta". Si giunge quindi oggi a questo meraviglioso risultato d'esercizio grazie alla presenza storica di pochi amministratori che negli anni si sono sempre seduti nelle poltrone del cda fin dal 2004 - 14. Questo il consiglio di amministrazione: PAOLO BORDON (vedi foto), direttore azienda ospedaliera di Pordenone, PRESIDENTE; CLAUDIO RICCOBON, direttore generale Casa di Cura città di Udine, CONSIGLIERE; ANTONINO AGOSTO, Presidente Casa di Cura città di Udine, CONSIGLIERE. Il segreto di tanta efficienza, nelle prossime puntate...