il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

CECCHI PAONE:"FI SENZA POST FASCISTI E' PIU' LIBERALE"

Recentemente il sindaco di Udine ha registrato all'anagrafe un atto di matrimonio di due donne omosessuali celebrato all'estero. Secondo il sindaco Furio Honsell la trascrizione si basa sul diritto internazionale privato. Inoltre fa notare che chi cambia sesso sottoponendosi ad intervento chirurgico viene iscritto all'anagrafe e quindi può sposarsi. Si domanda allora perchè negare tale diritto a chi vuole unirsi in matrimonio senza intraprendere la via dell'operazione. Dura la replica del capogruppo di Forza Italia, e leader degli ex An, in consiglio regionale Riccardo Riccardi: "Questa trascrizione rappresenta uno sfregio alle leggi di questo Paese di cui un sindaco dovrebbe essere il primo difensore. La maggioranza politica (Pd) di cui il sindaco è espressione governa lacittà, la Regione  ed è anche al Governo, per cui Honsell, se vuole, prema sui suoi amici a Roma perchè modifichino la legge sui matrimoni". Stesso partito (Forza Italia), ma totalmente differente il ragionamento, di Alessandro Cecchi Paone( vedi foto), intervistato telefonicamente dal Perbenista questo pomeriggio: "Questi atti - ci spiega Cecchi Paone - danno il segnale che, per non restare fuori dalla civiltà occidentale,  occorre una legge nazionale che riconosca le legittimità anche delle unioni omosessuali. Purtroppo i governi centrali risentono di una classe dirigente vecchia. Per contro, le giovani generazioni sono perfettamente in linea con la civiltà occidentale. Con la nascita del Ncd e la fuoriuscita dal Pdl di molti post fascisti e clericali, Forza Italia ha dato più voce al pensiero laico e liberale. Lo stesso presidente Silvio Berlusconi, ha dichiarato che i diritti delle persone e delle coppie omosessuali vanno riconosciuti come diritti umani e come tali, quindi, garantiti".