il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

FINTI REVISORI, SCANDALO IN FEDERSANITA' ANCI FVG

Di recente Federsanità Anci Fvg, ha provveduto al rinnovo/riconferma delle cariche. Presidente del collegio dei revisori dei conti il medico Salvatore Guarneri, direttore sanitario dell'Asp La Quiete di Udine. Assieme a lui, nel collegio dei revisori dei conti, Gioacchino Francescutti, consigliere comunale di Casarsa della Delizia e Cristina Morsolin, assessore a Monfalcone. Nessuno dei tre consiglieri del collegio dei revisori dei conti è iscritto all'albo dei revisori dei conti; inoltre svolgono professioni che nulla hanno a che fare con la ragionieria e la contabilità. Il Perbenista, stamane ha parlato con la direttrice e segretario generale di Federsanità Anci Toscana, dott.ssa Eleonora Valeri, responsabile amministrativa nazionale di Federsanità Anci. La dott.ssa Eleonora Valeri, si è dichiarata stupita e incredula, dall'aver appreso la notizia che in Federsanità Anci Fvg il collegio dei revisori dei conti non sia formato da regolari iscritti all'albo. Non solo, ci ha comunicato che Federsanità Anci invita le rispettive sezioni regionali a valutare e optare fra i migliori curriculum dei revisori dei conti interessati a ricoprire tale delicato ed importante incarico. Federsanità Anci nasce nel 1995 sotto l'egida dell'associazione nazionale dei comuni italiani (Anci) per rappresentare le aziende sanitarie nei loro rapporti con lo Stato e le Regioni ed è soggetta a una rigidissima normativa nazionale che fra l'altro prevede "ovviamente" un collegio dei revisori dei conti vero e proprio. Resta ora da capire, una volta che Federsanità Anci avrà accertato la presenza dell'anomalo collegio dei revisori dei conti in Friuli Venezia Giulia quali provvedimenti saranno adottati. La scusa adottata da alcuni rappresentanti istituzionali friulani, per cui ritenevano che, al pari delle associazioni private stile bocciofila, non servissero "veri" revisori dei conti ha fatto infuriare ulteriormente alcuni vertici nazionali che hanno chiesto di non essere citati visto lo stato delle cose.