**
  • Home > Gossip > SANTORO A VILLA SANTINA: MARIA GRAZIA A TUTTI
  • stampa articolo

    SANTORO A VILLA SANTINA: MARIA GRAZIA A TUTTI

    110A SCARICA PDF

    Vi riportiamo un altro singolare caso di possibile conflitto di interessi dell'architetto Mariagrazia Santoro (in foto assieme al segretario Grim e al presidente regionale del Pd, Spitaleri, alla festa dell'Unità di Bologna) nella duplice veste di potente assessore regionale alle infrastrutture e alla pianificazione territoriale e libera professionista in uno studio associato recante il suo nome in dicitura. Nella giunta del 16/6/2014 il sindaco di Villa Santina, Romano Polonia, comunica la necessità di affidare un incarico esterno per coordinare le varie fasi di di programmazione del Parco Intercomunale delle Colline Carniche. "Dato atto - riporta la delibera di giunta - che tale incarico fino ad ora è stato espletato dall'arch. Mariagrazia Santoro dello studio architetti Cigalotto e Santoro Associati da Udine, la quale però con nota 8/5/2014 ha comunicato la propria indisponibilità a proseguire nell'incarico a causa di impegni istituzionali assunti, SENTITA nelle vie brevi l'architetto Paolo Cigalotto da Udine che ha seguito analogamente all'arch. Santoro gli sviluppi del progetto. ..delibera di conferirle l'incarico (vedi atto di delibera ufficiale in allegato Pdf)". Da questo documento sorgono spontanee almeno tre domande che rivolgiamo pubblicamente alla governatrice Debora Serracchiani, al segretario generale della Regione Fvg Daniele Bertuzzi ed al presidente dell'ordine degli architetti Bernardino Pittino, le cui risposte saremo lieti di pubblicare:

    1) Perchè l'assessore regionale alla pianificazione territoriale comunica la propria indisponibilità a continuare nell'incarico con il Comune di Villa Santina, causa impegni istituzionali assunti, solo in data 8 maggio 2014 e non da quando è stata nominata assessore, ossia dal 2013 ?

    2) Perchè l'ordine degli architetti asserisce che l'arch. Santoro avrebbe interrotto da tempo la collaborazione professionale con la collega Cigalotto quando risulta evidente, da questo atto, che le due professioniste sono ancora associate?

    3) Appare di buon gusto che l'amministrazione comunale di Villa Santina e l'assessore regionale alle infrastrutture Mariagrazia Santoro decidano, di comune accordo, di cedere l'incarico professionale della Santoro alla sua socia?

  • Commenti

  • Ma c'è qualcuno del consiglio regionale o dell'"Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori" che ci spiega come mai la nostra assessora attribuisca l'incarico per il coordinamento scientifico del Piano Paesaggistico Regionale a Mauro Pascolini, un professore universitario, laureato in lettere, che insegna geografia agli studenti di lingue, che si occupa, male, di centinaia di cose -tra cui anche di paesaggi di montagna ma soprattutto dell'arte di stare a galla - trascurando di guardare invece, secondo un principio di competenza, agli iscritti all'Ordine degli Architetti,Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori? O comunque a coloro che avrebbero veramente le competenze scientifiche (accertate ed accertabili) per affrontare una problematica così complessa? Se la nostra assessora ed i suoi Uffici volevano una copertura universitaria, potevano allora rivolgersi ai tanti professori di paesaggio che ci sono nei Corsi di Architettura in Italia (ed anche a Udine)? Qual è allora il valore aggiunto che porta Pascolini all'Assessore? La sua fedeltà al partito (il PD)? Entrature universitarie per un assessore dalle ambizioni e presunzioni smodate? Come mai il nostro Pittino ed il direttivo dell'Ordine non hanno nulla da dire in proposito? Ed il Rettore dell'Università di Udine perché si presta a questi giochetti di bassa cucina accademica? In gioco, c'è il paesaggio regionale, la carriera dell'assessore o la capacità di galleggiare sul nulla di Pascolini? Commento inviato il 10-09-2014 alle 18:52 da Anonimo
  • Il pd e i piddini suoi affiliati sono voracissimi..... Il mio é mio e il tuo é mio quello é sempre stato il loro motto.... Esproprio proletario e la proprietá é un furto... In Emilia il presidente condannato, i due candidati presidenti alle primarie centrosx indagati per peculato assieme ad altri sei consiglieri pd.... Si tornerá al voto e torneranno su gli stessi tanto agl emiliani con tutti i business e la ragnatela di affari legati alle cooperative gli vanno bene questi interlocutori.... Quindi questi onnipotenti possono fare ció che vogliono tanto verranno riconfermati e nel caso Santoro senza prendere una preferenza Commento inviato il 09-09-2014 alle 21:24 da Il logorroico
  • Anche a me sorge una domanda.... Come mai queste interrogazioni le fai tu sul blog quando abbiamo 21 consiglieri regionali di opposizione compresi i 5 consiglieri cinquestelle? Commento inviato il 09-09-2014 alle 19:36 da Il logorroico
  • Incredibile non solo per i profili di incompatibilità ma: 1)la Giunta non può occuparsi dell'affidamento degli incarichi e tantomeno dell'individuazione dei professionisti; 2) tale attività è in carico ai dirigenti competenti; 3)l'ente ha proceduto all'individuazione del professionista senza il piano degli incarichi (obbligatorio) e senza la disponibilità del denaro (senza bilancio di previsione); 4) la gestione comune del parco è stata prorogata sino al 31.12.2014 mentre la giunta stabilisce di incaricare il professionista sia per il 2014 che per il 2015; 5) nessun incarico professionale oggi può essere attribuito senza alcuna evidenza pubblica; e poi ... tutti i profili di incompatibilità .... Commento inviato il 09-09-2014 alle 14:47 da Anonimo
  • Ma lei non sa che c'è una "Carnia fidelis", ma anche una "Carnia fidelis spelunca latronum". Qui sorge il dubbio: fedele a chi? In questo caso sembra al partito...ecco il detto che segue. Commento inviato il 09-09-2014 alle 11:32 da Anonimo
  • Che SCHIFO. Che VERGOGNA Dimettiti Santoro. Rifletti Serracchiani. Sparite Torrenti e Panontin. La rabbia in regione sta montando Commento inviato il 09-09-2014 alle 10:58 da Dago

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ