il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

BOSELLO: IL PROSSIMO SEGRETARIO RINUNCI ALLE POLTRONE

I Padani del Friuli Venezia Giulia hanno colto la grande importanza del prossimo congresso nazionale della Lega Nord; grazie al carisma e al lavoro instancabile del segretario federale, Matteo Salvini, riconosciuto leader anche dai partiti alleato del centrodestra, la Lega dopo una lunga crisi sta nuovamente raccogliendo simpatie e consensi come ai tempi di Umberto Bossi. E' proprio questa potrebbe essere la causa della grande lacerazione interna alle porte del congresso. Da una parte il desiderio di chi, dopo anni di militanza attiva, si era messo in disparte e ora spera di tornare fuori ed ambire a qualche insperata poltrona triestina o romana; dall'altra la forza della base dura e pura che vuole approfittare dei sondaggi favorevoli per nominare un "guerriero". E così, questa mattina da Lignano Sabbiadoro, parte l'annuncio di un'altra candidatura provocazione, quella dell'ex assessore Graziano Bosello (vedi foto). Bosello che ha deciso di farsi da parte per lasciare in Comune il posto al giovane e bravo Codromaz, annuncia che correrà per la carica di segretario nazionale pur sapendo di non essere più giovanissimo. Ma la sua corsa sarà uno stimolo al dibattito, non una vera competizione. Annuncia tuttavia una mozione, che certamente dividerà gli aspiranti segretari: Il prossimo segretario nazionale della Lega Nord in Friuli Venezia Giulia, si impegnerà a guidare esclusivamente il partito, rinunciando fin da subito a qualunque candidatura al consiglio regionale o al parlamento. Insomma, il prossimo capo dovrà essere un guerriero interessato ai valori e non al portafoglio.