il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

GIUNTA SERRACCHIANI, QUATTRO RISCHIANO LA POLTRONA

Ancora un paio di mesi e poi entro novembre Debora Serracchiani farà, come suggerito più volte dal suo ex mentore Renzo Travanut, il tagliando alla sua giunta. Non è un segreto che sono in molti, dal Partito Democratico agli stessi interlocutori delle categorie economiche a dichiararsi profondamente insoddisfatti di questa giunta regionale. Ma i problemi che si troverà a dover affrontare la numero due di Matteo Renzi, saranno di duplice aspetto. Due assessori, si vocifera, potrebbero ritrovarsi costretti a lasciare il proprio referato per questioni di carattere giudiziario. Uno è Gianni Torrenti che per resistere al cambio dovrebbe chiarire e risolvere l'ipotesi di truffa aggravata alla Regione entro il 25 settembre: tempi decisamente troppo stretti. L'altro ve lo riveleremo fra qualche giorno, anche se in Consiglio Regionale l'argomento è già pubblico fra i banchi del Pd e della Lega Nord. La governatrice, il capogruppo Cristiano Shaurli e la segretaria regionale Antonella Grim, si dichiarano pienamente soddisfatti dell'assessore alla sanità Maria Sandra Telesca e di quella alle infrastrutture Maria Grazia Santoro, entrambe garantite da pezzi da novanta del cerchio magico della Serracchiani. Positivo anche il giudizio sul vice presidente Sergio Bolzonello sebbene, al contrario delle due colleghe, sarebbe penalizzato da uno staff troppo debole. Promosso anche l'ex rettore Francesco Peroni, stimato dall'economia che conta. Imbarazzanti le presenze virtuali di Sara Vito, nominata fin dall'inizio solo in virtù di una casella del goriziano in giunta e di Loredana Panariti, infelice scelta di un Sel gestione Lauri. Intanto, come è ovvio, è già cominciato il toto nomine estivo dei nuovi assessori e fra i nomi più gettonati circolano quello di Antonella Grim, Enzo Martines e Alessandro Colautti...anche per questo le scelte arriveranno verso novembre.