il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

LA CONSULENZA DEL "PD DI DEBORA" CHE RENZI NON FAREBBE

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi afferma che i gruppi consigliari regionali potranno avvalersi di personale proprio ma non dovrebbero più avere un euro da impiegare in comunicazione esterna. Che in Regione Fvg molti consiglieri regionali abbiano le idee confuse da oggi lo possiamo asserire con certezza; quello tuttavia che ci appare strano è l'atteggiamento di estraneità da quello che accade all'interno del proprio gruppo. Quasi un desiderio di non assumersi responsabilità, lasciando tutto in capo ai relativi capogruppo. E così, sebbene ci siamo rivolti a numerosi consiglieri regionali del Pd, nessuno ci ha saputo spiegare per quale ragione il capogruppo del Pd Cristiano Shaurli abbia deciso di stringere un contratto di collaborazione esterna con Giampiero Bellucci invece che assumerlo organicamente come gli altri addetti. Ma ai gruppi non era stato sconsigliato di stipulare contratti di collaborazione se non strettamente necessari? Possibile che nessuno degli addetti di segreteria del gruppo del Pd potesse svolgere la mansione di addetto stampa? Ed eventualmente perchè Bellucci non è stato assunto come addetto di segreteria invece che con un contratto di collaborazione rinnovabile? Non essendo dipendente del consiglio regionale, bensì semplice collaboratore esterno del gruppo, non avendo assegnata una propria postazione internet, un proprio numero di telefono nè un proprio indirizzo e-mail, siamo certi che possa accedere (come di fatto succede) agli uffici della Regione Fvg, utilizzandone i beni mobili (telefono, computer) e, al bisogno, l'intelligence regionale? Non a caso, nella nuova normativa sui gruppi le consulenze sono declinate in legge...