**
  • Home > Gossip > LA CONSULENZA DEL "PD DI DEBORA" CHE RENZI NON FAREBBE
  • stampa articolo

    LA CONSULENZA DEL "PD DI DEBORA" CHE RENZI NON FAREBBE

    39B

    Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi afferma che i gruppi consigliari regionali potranno avvalersi di personale proprio ma non dovrebbero più avere un euro da impiegare in comunicazione esterna. Che in Regione Fvg molti consiglieri regionali abbiano le idee confuse da oggi lo possiamo asserire con certezza; quello tuttavia che ci appare strano è l'atteggiamento di estraneità da quello che accade all'interno del proprio gruppo. Quasi un desiderio di non assumersi responsabilità, lasciando tutto in capo ai relativi capogruppo. E così, sebbene ci siamo rivolti a numerosi consiglieri regionali del Pd, nessuno ci ha saputo spiegare per quale ragione il capogruppo del Pd Cristiano Shaurli abbia deciso di stringere un contratto di collaborazione esterna con Giampiero Bellucci invece che assumerlo organicamente come gli altri addetti. Ma ai gruppi non era stato sconsigliato di stipulare contratti di collaborazione se non strettamente necessari? Possibile che nessuno degli addetti di segreteria del gruppo del Pd potesse svolgere la mansione di addetto stampa? Ed eventualmente perchè Bellucci non è stato assunto come addetto di segreteria invece che con un contratto di collaborazione rinnovabile? Non essendo dipendente del consiglio regionale, bensì semplice collaboratore esterno del gruppo, non avendo assegnata una propria postazione internet, un proprio numero di telefono nè un proprio indirizzo e-mail, siamo certi che possa accedere (come di fatto succede) agli uffici della Regione Fvg, utilizzandone i beni mobili (telefono, computer) e, al bisogno, l'intelligence regionale? Non a caso, nella nuova normativa sui gruppi le consulenze sono declinate in legge...

  • Commenti

  • Senta sign. Filosofo delle 00.12 di ferragosto, credo il sole le faccia male... La sua amica Debby e il suo Renzie sono due benestanti, visti i redditi e della povera gente non possono farci niente. Il sistema è fallito e loro due cercano consenso né più né meno dei suoi fasci. In pratica la politica paga, il resto è fuffa. I posti di lavoro sono appannaggio di pochi, magari nomiati tanto per non sbagliarsi. L'unica via di uscita per i poveri è quella di trovarsi un lavoro oppure di sperare ei parenti o nella Caritas.A Milano fanno già la fila per un chilo di pane gratis offerto daglienti assistenziali. Purtroppo senza lavoro perdi la dignità. Ecco perché si scende così in basso da farsi nominare in posti che non sembrano servire per amministrare una regione. Per non perdere la dignità. Commento inviato il 15-08-2014 alle 19:19 da Anonimo
  • Ma basta contro debby !!! C'e' bisogno di un qualcosa di nuovo e di illuminato da parte di tutti i poteri del sistema e Renzi cresciuto e propostosi come uomo di sinistra, non dice di certo parole di arrendevolezza e rassegnazione. Renzi e debby sono nuovi e nuove soluzioni, radicali, invitanti o imponenti di nuovi parametri a chi i soldi li ha fatti e non vorrebbe tirarli fuori a breve li obbligheranno per aiutare i poveri diavoli. A questo punto credo che in Italia e non solo, la sinistra sia veramente dalla parte dei deboli a differenza della destra che non saprebbe adottare una gestione del potere in questa crisi. Avete finito di scassare contro il geometra che è precipuo come detto e sancito da maio in quella famosa risposta al giornale. Precipuo perché conosce il territorio. Basta scassare ancora perché debby aiuta i poveri e sostiene renzi e ha conoscenze a roma per aiutare i friulani che non saprebbero governarsi con i fasci al potere. Commento inviato il 15-08-2014 alle 00:12 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ