il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
FRA QUALCHE ORA I PRIMI NOMI ECCELLENTI DELL'INCHIESTA COVID-VIP

SELEZIONE E COSTI DEI CINQUE REGIONALI FVG A BRUXELLES

Ve lo ricordate il dott. Carlo Fortuna (vedi foto profilo), il guru voluto fortemente da Debora Serracchiani a capo delle relazioni internazionali ed infrastrutture strategiche della Regione Fvg? L'uomo che sbaragliò tutti, persino il bravissimo ex dirigente regionale Graziano Lorenzon? Ebbene sono trascorsi circa cinque mesi dalla data della libera della sua assunzione, a 75mila euro annui, ma del suo operato ben poco sappiamo. Oggi vi vogliamo parlare del suo costoso ufficio di Bruxelles, invitando lo stesso Fortuna o la governatrice Serracchiani ad inviarci una mail di rettifica qualora vi fossero delle mancanze o delle inesattezze da "correggere". Cinque dipendenti regionali vivono e tengono aperto l'ufficio di Bruxelles della Regione Fvg: Luisa Poclen, Raffaella Viviani, Sebastiano Sanna, Gino Cormons e Olga Simeon. Nel 2011, per l'assegnazione dei posti era stata fatta una selezione e vi avevano partecipato una trentina di dipendenti. Un'anima dotata di buon senso penserebbe si sia trattata di selezione pubblica, ma nella realtà l'avviso non prevedeva la Commissione di valutazione e tantomeno le modalità della scelta dei componenti, le date dei colloqui non furono rese pubbliche, i colloqui si svolsero nella massima riservatezza, singolarmente, a porte chiuse e non in seduta pubblica, furono designati componenti di valutazione personale interno e ancora peggio per valutare la conoscenza delle lingue dipendenti gerarchicamente sottoposte alle stesse concorrenti, le graduatorie non furono mai rese pubbliche e notificate a tutti i candidati, benchè richieste. Si dice che qualcuno dei cinque dipendenti regionali dichiarò di non conoscere il francese ma venne ugualmente prescelto , per poi frequentare appena giunto a Bruxelles dei corsi di lingue. Percepiscono 7mila euro al mese a testa più indennità, straordinari, rimborsi. A tutto ciò dobbiamo aggiungere a spese della collettività i costi del prestigioso Palazzo. Cosa facciano esattamente nella quotidianità, pochi colleghi della Regione Fvg lo sanno, salvo organizzare banchetti, ricevimenti e mostre.  Ciò che più meraviglia, e se confermato indispone, è che il bilancio del funzionamento dell'ufficio di Bruxelles non è pubblico. Ma per FORTUNA adesso CARLO c'è!