**
  • Home > Documenti > PRECARI FREELANCE ANTI CASTA UFFICIO STAMPA REGIONE FVG
  • stampa articolo

    PRECARI FREELANCE ANTI CASTA UFFICIO STAMPA REGIONE FVG

    44F

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

    "Caro Perbenista, ciò che ti stiamo per raccontare credevamo non avesse importanza , ma dopo quello che abbiamo letto sul tuo sito (a proposito complimenti) sugli uffici stampa della Regione Fvg forse è di tuo interesse. Allora, un giorno sul treno (sai, quando sei precario non vai in macchina) siamo seduti in uno di quei posti a quattro dove sono messi due fronte ad altri due e così si sideono anche un tizio con una tipa e lui non ha fatto altro che lamentarsi. Diceva che lavorava in Consiglio regionale a Trieste da una vita come esterno e che ne aveva viste di tutti i colori. Tra tante cose ha parlato anche dell'ufficio stampa. Ha detto che c'è il direttore che una volta andava lì anche alla domenica, ovviamente pagato, solo per leggere il giornale ( sul lavoro la chiamano rassegna stampa). Poi è arrivato Tesini e gli ha impedito di continuare , ma dopo, quando sono arrivati quelli della Lega Nord, ha iniziato a prendere soldi alla domenica anche se stava a casa, perchè faceva tutto via internet, però tutti sapevano che gli articoli gli preparava già prima e alla domenica semplicemente li mandava ai giornali così gli pagavano il festivo. Tu, ovviamente verifica. Adesso c'è il presidente Iacop che gli permette di fare uguale, ma adesso lo fa anche la sua vice capo che se ne sta a Udine quasi tutta la settimana perchè è di lì. Il Tizio raccontava che sono pagati 400 ma forse anche 500 euro, quando lavorano alla domenica e mandano fuori anche un solo articolo che finisce sul Piccolo e basta! Altro che 5 euro per un articolo come dicono sempre i giornalisti free lance che li pagano e fanno la fame.Loro prendono cento volte tanto! E poi ha detto che anche quelli che lavorano all'ufficio stampa della giunta regionale, solo per aspettare se il Presidente o qualche assessore ha voglia di riferire qualcosa, sono pagati uguale, solo che loro sono reperibili in molti di più perchè sono a Trieste ma anche a Udine, e la spesa è moltiplcata! Anche lui ha detto che c'è uno che fa solo foto e che è sempre in giro, anche a farsi i fatti suoi e nessuno sa esattamente quante ore lavora al giorno. Come ha un atteggiamento sostenuto un altro che se la tira - stile so ttto e solo io - da quando è arrivato in Regione e che invece di seguire la giunta segue gli eventi sportivi dallo sci alla Bavisela di Trieste. Noi non avevamo capito bene di cosa si trattasse e pensavamo che il Tizio avesse un pò esagerato, ma dopo quello che hai scritto tu sul tuo sito, ci viene voglia di sperare in un bel controllo della Corte dei Conti! Intanto qui si è precari!"

  • Commenti

  • Come ben lei saprà i giornalisti in regione non sono 30 ma circa la metà. E come lei sarà ben informato, prima di sputar sentenze, la giunta regionale è composta da otto assessori piu presidente. Magari lei sarà così bravo da poter seguire tutti i loro impegni e quindi saprà dimostrare con il suo lavoro che tutti quei giornalisti sono inutili. Commento inviato il 28-07-2014 alle 20:29 da Anonimo
  • Se davvero dovesse emergere che qualcuno ha preparato un pezzo il venerdì e ha fatto invia la domenica senza modifiche di sorta altro che corte dei conti! ma non dovrebbe essere verificabile una cosa del genere? Commento inviato il 28-07-2014 alle 16:39 da ilperplesso
  • Il contratto nazionale dei giornalisti non prevede che ne vengano assunti 30 in Regione. Uno ne basta e ne avanza. Commento inviato il 28-07-2014 alle 09:29 da Anonimo
  • In regione alla domenica lavora un giornalista se non ci sono servizi particolari. In rai quanti tra giornalisti e telecineoperatori (che hanno il contratto giornalistico)? E paghiamo pure il canone! Commento inviato il 27-07-2014 alle 21:47 da Anonimo
  • Ancora una volta informatevi meglio, anzi bene. Il contratto nazionale dei giornalisti, a parte il fatto che prevede un compenso per la giornata lavorativa della domenica, in ogni caso non specifica l'orario di lavoro. Dalle mie informazioni la domenica pagata all'ufficio stampa della regione prevese un minimo di 6 ore lavorative. Chi ha mai detto che stanno solo pochi minuti? il perbenista! ah be allora se lo dice lui è legge! Commento inviato il 27-07-2014 alle 21:44 da Anonomio
  • Già! Peccato che i giornalisti di Rai e Piccolo lavrano tutto il giorno festivo, e non un paio d'ore per un solo articolo! Il privilegio non è nel contratto, ma avere i soldi di una giornata intera anche solo per stare a guardia del barile! Quanto alla Corte dei Conti, se fosse accertato che qualcuno prepara un articolo ad esempio il venerdì (o comunque che ha la possibilità di farlo il venerdì perchè non c'è nulla da aggiungere tra sabato e domenica) e poi lo invia ai mass media la domenica facendo credere di aver lavorato quindi quel giorno, questa è frode! E allora, come la mettiamo??? Commento inviato il 27-07-2014 alle 20:35 da ma di cosa stiamo parlando?
  • Certo che l'anonimo è molto ben informato. Lasciamo comunque alla Corte dei Conti che faccia il suo lavoro e alla signora Serracchiani in Chiappa un po di chiarezza, trasparenza e perché no anche repulisti Commento inviato il 27-07-2014 alle 20:20 da Zorro
  • Quel "sintetico" mi ricorda qualcuno che è esattamente il contrario Commento inviato il 27-07-2014 alle 19:47 da Anonimo
  • L'importante non è essere, ma:apparire. Commento inviato il 27-07-2014 alle 18:39 da Vittorio Scialpi
  • Il brik a l'é partit cussí Commento inviato il 27-07-2014 alle 11:44 da Il sintetico
  • Controllo della corte dei conti? Siete pietosamente ridicoli! L'ufficio stampa della regione è un'agenzia di stampa regolarmente iscritta in tribunale; i giornalisti hanno il contratto nazionale dei giornalisti, così come quelli del Piccolo o della Rai ed esattamente come questi, ogni domenica lavorativaviene pagata secondo contratto, non per privilegio. Se presidente o giunta chiedono un servizio la domenica, questo viene pagato secondo contratto. Punto e basta Commento inviato il 27-07-2014 alle 11:29 da Anonimo
  • Dovrebbero essere tutti precari. Anche i lavoratori autonomi sono tutti precari. Tutti precari uguale nessun precario. Commento inviato il 27-07-2014 alle 11:18 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ