il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

IL SILENZIO OMERTOSO DI FORZA ITALIA FVG

La politica è una cosa seria e l'amicizia ancora di più. Dovrebbero saperlo il sindaco di Cividale, Stefano Balloch e l'eurodeputata di Forza Italia Elisabetta Gardini (vedi foto). Durante la recente campagna elettorale per le europee, scontenti per la debole candidatura espressa da Forza Italia in Friuli Venezia Giulia, un gruppo di amministratori azzurri in rapporti non idilliaci con l'attuale classe dirigente regionale ha sostenuto la capolista Gardini. In questi mesi fra Udine, Cividale, Gorizia, Corno di Rosazzo e Campoformido, ad accompagnare l'eurocandidata padovana c'è stato sempre Mirco Mastrorosa. Una trentina di persone iscritte a Forza Italia, fra cui molti amministratori,  ha chiesto più volte ad Elisabetta Gardini di farsi carico di un partito che a livello regionale è ormai allo sbando, prova ne è stato il basso numero di preferenze personali raccolto dall'on. Sandra Savino. Dopo l'esito disastroso di un convegno sul tema "da dove riparte il centrodestra", in cui si è assistito ad un partito senza leadership nè programma, oggi la signora Savino ha pubblicato su un quotidiano locale una lettera piuttosto noiosa in cui critica, seppur senza nominarlo direttamente, il giovane Mastrorosa, reo di non essere allineato al triumvirato Savino - Riccardi - Blasoni. Per ora tutto tace, ma coerenza e dignità vorrebbe che qualcuno del gruppo locale che ha sostenuto Elisabetta Gardini, e che anche pochi giorni fa si è ritrovato a Udine, prendesse, con educazione e pacatezza, le difese di Mastrorosa. Qualora ciò non dovesse accadere, vorrebbe dire che per queste persone, politica ed amicizia, non sono una cosa seria.