**
  • Home > Interviste > LA FACCIA GAY DI FORZA ITALIA
  • stampa articolo

    LA FACCIA GAY DI FORZA ITALIA

    7N

    Daniele Priori è nato a Marino (RM) nel 1982. E' un simpatico e loquace ragazzone dallo spiccato accento romano. Laziale parla come un vero militante di destra. Cita Tatarella, Fini, Le Pen. Giornalista è segretario politico di GayLib, associazione gay di centrodestra, nella quale milita dal 2002. Ha collaborato con varie testate giornalistiche tra le quali L'Indipendente diretto da Giordano Bruno Guerri dove ha tenuto la rubrica "La Gaya Destra" e il Secolo d'Italia con la rubrica "Noi libertari". Nel 2006, decennale della orte del poeta Dario Bellezza ha scritto con Massimo Consoli il libro "Diario di un mostro" di cui hanno parlato il Corriere della Sera e l'International Herald Tribune. Nel 2008 ha curato l'introduzione del saggio del noto dantista Aldo Onorati "Dante e l'omosessualità". Con il fondatore di GayLib, Enrico Oliari ha scritto nel 2009 il saggio "Omosessuali? Compagni che sbagliano" sulla persecuzione dei gay nei regimi comunisti. Attualmente è portavoce del sindaco di Marino, Fabio Silvagni, esponente locale di Forza Italia, da poco eletto alla guida di una coalizione "Oltre il centrodestra". Il 5 luglio è il gran giorno di Daniele. Dopo l'apertura di Vittorio Feltri e Francesca Pascale al riconoscimento delle unione gay in occasioni del Gaypride arriva una telefonata da Arcore con relativo invito. Ad Arcore - ci racconta Priori - ho avuto modo di incontrare Francesca Pascale, Dudù, Alessandro Cecchi Paone e per un attimo Deborah Bergamini. Delle persone deliziose. Cecchi Paone lo conoscevo già da tempo, la Bergamini ci ha detto che seppur a distanza da diverso tempo segue la nostra associazione. Francesca Pascale - prosegue Priori - è una donna in gamba, molto intelligente, gentile, con idee chiare e libertarie, molto più avanti di tanti dirigenti di Forza Italia e per nulla supponente.

    Oltre a te chi sono le persone mediaticamente più attive nel vostro movimento?

    Il presidente Enrico Oliari, che proviene dal Msi. Venne cacciato dai dirigenti locali del partito quando dichiarò la propria omosessualità, salvo in seguito essere reintegrato da Gianfranco Fini.  Poi senza dubbio merita di essere citata la "neo donna" Francesca Eugenia Busdraghi.

    Non temete il veto dei vari Giovanardi o Biancofiore? o magari di Lega Nord e Fratelli di Italia?

    Tutto quello che fa Dudù, nel giro di poco tempo lo fa proprio anche la Biancofiore...Quanto a Fratelli di Italia attualmente i rapporti non sono ottimali ma devo ammettere che lo scorso settembre Giorgia Meloni ci ha invitato a parlare alla loro festa. Ma questo non mi preoccupa: noi crediamo fortemente nella mediazione. Ad esempio GayLib non intende porre il tema delle adozioni per le coppie gay; anche perchè, in ogni caso, è un tema molto complesso, visto che non dobbiamo pensare ai diritti di chi adotta ma di chi viene adottato in questo caso.

    Adesso dopo essere stati ricevuti ad Arcore dalla Pascale che obiettivo vi ponete?

    L'incontro fra GayLib e Forza Italia ha segnato l'inizio di una nuova collaborazione che si annuncia gravida di possibili soddisfazioni che porteranno ad un avanzamento civile e culturale del centrodestra e del Paese intero. Noi ci siamo e per fortuna esiste Francesca Pascale con il suo brio e la sua reale voglia di cambiamento. Sarebbe un segnale importante se Silvio Berlusconi inserisse nell'ufficio di presidenza di Forza Italia un nostro rappresentante per seguire e tutelare i temi delle unioni civili.

    Perchè dici di sentirti legato al Friuli Venezia Giulia?

    Mia nonna era di Carpacco, vicino a San Daniele e il mio primo fidanzatino, platonico, era di Pordenone. E poi, i tanti pellegrinaggi a Casarsa...

    Da dove riparte il centrodestra?

    Da una classe dirigente nuova, capace e al passo con i tempi.

  • Commenti

  • Quando si dice: "DARE IL CU...LO ALLA PATRIA". Le chiappe sono sue/loro e se le gestisce come vuole: certo che usarle, sperando di arrivare alla maggioranza, ce ne vogliono di flessioni a 90° Commento inviato il 08-07-2014 alle 12:50 da Vittorio Scialpi
  • Borghezio for President ? Berlusca for me... Commento inviato il 08-07-2014 alle 12:19 da Anonimo
  • Perché non facciamo anche l'associazione alti oltre metri 1 e 80? Con tanto di presidente, segretrio ecc. Onlus con provvidenze pubbliche ecc. Ma per piacere... Commento inviato il 08-07-2014 alle 11:56 da Anonimo
  • Perchè non portano certi temi in discussione all'Ideal Standard? Commento inviato il 07-07-2014 alle 21:18 da mes di lui
  • chi scrive contro i gay abbia il coraggio di firmarsi...povero centrodestra Commento inviato il 07-07-2014 alle 20:47 da Anonimo
  • Il popolo ha fame!!!!! Basta con queste cazzate Commento inviato il 07-07-2014 alle 20:45 da Anonimo
  • Lancio un appello agli ultimi moicani rimasti per una campagna in favore di BORGHEZIO presidente della repubblica. Commento inviato il 07-07-2014 alle 16:22 da il logorroico
  • ze brute muse di fenolat..... Patrick ze mot la metie Storace cumò, cal veve dit che par fa politiche a si pò fale nome in fuarze italie? Sostigneiso i fenoi cumò? zel disie il brik sui fenoi? sigur nol contradis il siò paron.... Commento inviato il 07-07-2014 alle 14:20 da il logorroico

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ