**
  • Home > Gossip > SPESE IN CONSIGLIO REGIONALE FVG: CRESCE L'ANSIA
  • stampa articolo

    SPESE IN CONSIGLIO REGIONALE FVG: CRESCE L'ANSIA

    42C

    Terminata la brutta avventura delle spese pazze in consiglio regionale per il 2011, molti consiglieri ed ex consiglieri attendono con ansia e rasserenazione l'esito del controllo del 2010 e del 2012. Perchè, mentre da parte della procura della repubblica sembra essere tutto concluso, la temuta corte dei conti deve ancora esprimersi sui due anni sopracitati. Una bella grana per quei partiti politici che dovessero ritrovarsi coinvolti attuali consiglieri regionali oppure ex consiglieri che oggi ricoprono incarichi di vario genere all'interno del partito o in strutture esterne di nomina pubblica. Nessun controllo, invece, sugli ex assessori regionali esterni, ossia non consiglieri regionali. Ma i loro pranzi e e loro cene di rappresentanza, aperte a centinaia di simpatizzanti ed elettori, come venivano pagate, se non potevano attingere ai fondi del gruppo regionale?

  • Commenti

  • Questa inchiesta è stata fatta ad orologeria per far perdere le elezioni regionali del Lazio alla Polverini e poi a Storace, in Lombardia a Formigoni e poi a Maroni e infine a Tondo in fvg.... le spese folli dei gruppi in regione fvg sono iniziate nel 1998 quando son cambiate le regole..... se fossero andati ad indagare oltre le prescrizioni ne avrebbero trovate delle belle.... qua possiamo parlare, scrivere e cantare, ma ci fosse una volta che un magistrato ci cercasse per chiederci anche per curiosità se sappiamo qualcosa.... in Italia la parola importante è solo quella dei pentiti di mafia..... per le questioni politiche le indagini vengono sempre fuori prima di un'importante elezione..... una volta prima delle elezioni ti piazzavano sempre in tv un film che faceva vedere quanto era brutto il fascismo, dopo (quando in tv c'erano più canali e potevi cercare un altro programma) hanno cambiato metodi..... non si chiede che non facciano indagini, si chiede che queste indagini siano efficaci e fatte senza fini di persecuzione politica. Commento inviato il 10-07-2014 alle 13:25 da il logorroico
  • concordo con topo di biblioteca, la Procura della Corte dei Conti dovrebbe esaminare anche le spese degli assessori e le spese dei funzionari delegati. Ho il sospetto che vogliono parlare un po' e lasciar prescrivere il tutto Commento inviato il 08-07-2014 alle 22:44 da Anonimo
  • A quelli di sinistra non può succedere assolutamente nulla. Ora la Regione avendo ormai sostituito la classe dirigente di prima con persone proprie ha nel mirino Aeroporto e Autovia Venete, ultimi baluardi da smantellare e conquistare. Commento inviato il 08-07-2014 alle 12:00 da Anonimo
  • L'affermazione di Iacop dimostra la sua malafede sull'argomento. Però se io fossi nella procura della corte dei conti o della Repubblica, farei anche l'indagine sugli ex presidenti del consiglio (Tesini, Ballaman, Franz, per citare solo le ultime 2 precedenti legislature), che hanno un fondo personale (segreto?: possono spendere come vogliono o anche lì c'è da vedere l'interesse pubblico? Commento inviato il 07-07-2014 alle 10:45 da topo di biblioteca
  • ricordo ancora la dichiarazione della "responsabilità collettiva" di Iacop! Iacop ha avuto il coraggio di dichiarare che la colpa è di tutti e di nessuno ...... forse delinquere in compagnia non è reato. Serracchiani, se è coerente, dovrebbe pretendere le dimissioni di Iacop, Marsilio, Cosolini e Sonego (Pd) ad aprile condannati dalla Corte dei Conti. Commento inviato il 07-07-2014 alle 00:10 da Anonimo
  • dobbiamo guardar le beghe anche a casa Serracchiani, ha Iacop Cosolini ed altri che sono stati condannati dalla Corte dei Conti e che continuano, come nulla fosse successo, a ricoprire incarichi importantissimi Commento inviato il 06-07-2014 alle 16:59 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ