il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

TERZA CORSIA: LA CONTROFIGURA CASTAGNA

Martedì scorso la Guardia di Finanza di Venezia ha acquisito, presso la sede di Autovie Venete, documenti relativi agli interventi del primo lotto della Terza Corsia della A4. Lotto aggiudicato all'ati Impregilo, Mantovani, Coveco per un valore di circa 420milioni di euro.  A gettare acqua sul fuoco (espressione infelice pensando all'inchiesta Mose che nasce a Venezia) è l'amministratore delegato di Autovie Venete, Maurizio Castagna, che parla di controlli di routine. Tuttavia, appare molto strano che ad intervenire sul sequestro dei documenti sia proprio Castagna e non il Commissario della terza corsia Debora Serracchiani o il soggetto attuatore Maria Grazia Santoro. Va rimarcato, infatti, che i lavori riguardano lotti appaltati dalla struttura commissariale della terza corsia e non da Autovie Venete che in questa vicenda ha solamente gli uffici in comune con il Commissario. Non a caso il lotto in oggetto fu aggiudicato nel 2009 dalla commissione nominata dall'allora commissario Renzo Tondo e vedeva componenti Spaziante, Fasiol e Bordini.