il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

TOLMEZZO E LA MOGLIE DEMOCRATICA DEL CUGINO

Il neo sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo (candidato indipendente di sx), eletto da pochi giorni, pare si trovi già in difficoltà con la formazione della sua squadra di governo. La logica suggerirebbe che nel scegliere la propria giunta un sindaco analizzi le competenze dei singoli consiglieri eletti ed il merito di questi, oltre al dato politico del consenso popolare. Usiamo il condizionale in quanto parrebbe che a questi aspetti se ne antepongano invece altri: da un lato le pressioni e le lotte interne alla lista del Pd tolmezzino per la poltrona di vice sindaco e dall'altro la recente normativa (Legge Delrio) che dopo il precedente taglio agli assessori, ora impone una quota rosa del 40% in giunta, vale a dire almeno tre donne su sei assessori, oppure due su cinque. Ma le grane per Brollo non finiscono qui, infatti da indiscrezioni trapela che l'assessorato tecnico (pianificazione urbanistica ed opere pubbliche), notoriamente tra i referati più importanti ed impegnativi della giunta, potrebbe essere affidato alla moglie del cugino di Brollo (che ne ha curato l'immagine della campagna elettorale), tale Simona Scarsini (lista Pd) dottore forestale, dipendente regionale c/o l'ispettorato agricoltura e foreste di Tolmezzo. Qualcuno starà pensando: ma che c'azzecca un forestale con l'urbanistica e le opere pubbliche?...forse c'azzecca di più con l'ambiente ed il territorio. I bene informati rivelano inoltre che nel gruppo di maggioranza ci sia una figura con adeguate competenze tecniche ma...meno gradita della cugina del Pd. Oltre a questo il resto della giunta dovrebbe essere così composto: Simona Scarsini (Pd) vicesindaco, Roberto Trevisan o Alessia Benedetti (Pd) assessore, Cristiana Gallizia (lista di centro) assessore alla sanità, Alfonso Fasolino (lista civica) assessore bilancio e finanze, Michele Mizzaro (Pd) commercio e turismo.