il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

L'EDITORIALE STRAFALCIONE DI TOMMASO CERNO

Comprensibile che la distanza dal suo Friuli ed i tanti impegni romani possano offuscare la memoria del noto giornalista de l'Espresso Tommaso Cerno (vedi foto) ma nel suo editoriale apparso oggi sulla stampa locale gli strafalcioni politici sono davvero troppi. Proviamo a mettere un pò di ordine nelle cose.

1) Tommaso Cerno scrive che l'ex senatore Giovanni Collino alle scorse europee prese oltre 70.000 preferenze, mentre ne prese 46.983

2) Afferma che il sindaco di Cividale Stefano Balloch, rispettabilissima persona, sia considerato da FI una risorsa a livello nazionale, eppure non c'è traccia di alcuna visibilità nazionale dello stesso Balloch; a dire il vero anche in Friuli Venezia Giulia l'impegno del sindaco di Cividale fuori mura è piuttosto scarso. Omette poi che venne individuato da Marcello Dell'Utri;

3) Termina il suo "tour a Tolmezzo" elogiando la vittoria dell'ex governatore Renzo Tondo, ma dimenticando che contestualmente alle europee, dieci gioni fa, l'amministrazione di Tolmezzo è passata al centrosinistra con la vittoria del giovane Francesco Brollo (Pd) e la sconfitta del sindaco settantenne uscente di Forza Italia, Dario Zearo.

4) Forse la più grave delle affermazione, Tommaso Cerno sostiene che l'attuale "Trimurti Savino - Blasoni - Riccardi fa rimpiangere la storica Romoli - Antonione - Saro". Ebbene con tutto il rispetto per il sindaco di Gorizia, Ettore Romoli, non bisogna dimenticare che Ferruccio Saro e Roberto Antonione sono stati due dei complottisti che hanno contribuito alla caduta del governo Berlusconi.