il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
CLICCA SUL BANNER IN BASSO DI VIDEOTELEBLOG

FI: SERNAGIOTTO CONDANNA ALLE DIMISSIONI BLASONI

La politica, quella vera, è fatta dai fatti e dai numeri e non dalle parole. Il risultato di queste elezioni europee in Friuli Venezia Giulia per Forza Italia parla molto chiaramente. Posto che tutti avessero espresso una preferenza all'unico candidato del territorio, la conta sarebbe stata sulla seconda prefereza; assioma questo detto e ridetto dal vice coordinatore vicario regionale Massimo Blasoni e dal sindaco di Talmassons Mauro Zanin. L'indicazione di voto forte espressa dai friulani del coordinamento regionale, rappresentati dal capogruppo in consiglio regionale Riccardo Riccardi e dal vice coordinatore Massimo Blasoni era su Remo Sernagiotto. Quella dell'ex governatore Renzo Tondo era su Gianpaolo Samorì, quella dei "simpatizzanti azzurri" capitanata dal giovane Mirco Mastrorosa prevedeva il sostegno a Elisabetta Gardini e Simone Furlan. Ecco qui di seguito i dati più significativi:

REGIONE FVG: GARDINI 6852; FURLAN 2258; SERNAGIOTTO 1887; SAMORI' 780

PROV. UDINE: GARDINI 2894; SERNAGIOTTO 1503; FURLAN 940; SAMORI' 465

UDINE CITTA': GARDINI 833; SERNAGIOTTO 338; FURLAN 940; SAMORI' 465

CODROIPO (FEUDO RICCARDI): GARDINI 103; FURLAN 28; SERNAGIOTTO 22; SAMORI' 10

LIGNANO SABBIADORO: GARDINI 56; SAMORI' 30; FURLAN 19; SERNAGIOTTO 18

TOLMEZZO (FEUDO TONDO): GARDINI 43; SAMORI' 41; FURLAN 11; SERNAGIOTTO 10

TARVISIO: GARDINI 28; FURLAN 12; SERNAGIOTTO 2; SAMORI' 2

TRIESTE: GARDINI 1139; FURLAN 203; SAMORI' 128; SERNAGIOTTO 50

Con questi numeri in cui il candidato ufficiale (Remo Sernagiotto) portato da Massimo Blasoni e Riccardo Riccardi esce pesantemente sconfitto ovunque nel confronto con Elisabetta Gardini sostenuta dal gruppo Mastrorosa e simpatizzanti azzurri, dovrebbero essere d'obbligo le dimissioni da vice coordinatore regionale vicario di Massimo Blasoni. La prima a dovrebbe prenderne atto dovrebbe essere la stessa coordinatrice Sandra Savino e a ruota la struttura nazionale di Forza Italia. Va ricordato, inoltre, che Blasoni e Riccardi hanno distribuito materiale elettorale, organizzato vari dibattiti pubblici e inviato vari sms a sostegno di Sernagiotto, disertando sempre le visite della capolista Elisabetta Gardini.