**
  • Home > Gossip > VICINO/LONTANO: UN UOMO DI LETTA PER ATTACCARE GRILLO
  • stampa articolo

    VICINO/LONTANO: UN UOMO DI LETTA PER ATTACCARE GRILLO

    1A

    Vicino/Lontano, la manifestazione culturale radical chic della sinistra udinese entra a gamba tesa nelle elezioni europee del Friuli Venezia Giulia. Sponsorizzata dalla Regione Fvg guidata dalla governatrice Debora Serracchiani, vice segretario nazionale del Pd, oltre che da alcuni enti filo governativi, Vicino/Lontano, più del solito, decide di affidarsi ad un gruppo di giornalisti direttamente o indirettamente legati al gruppo Espresso. Direttore dell'associazione è una delle penne di punta de Il Piccolo: Marco Pacini. Presidente Alessandro Verona ex presidente Paolo Cerruti, commercialista e già manager pubblico vicino al Pd. Per domenica 18 maggio viene inserito nel palinsesto del festival la presentazione del  libro "Alfabeto Grillo", all'interno di un dibattito dal sottotitolo "D per democrazia diretta o dittatura degli attivi?". Ospiti del convegno Massimiliano Panarari e Marco Laudonio, autore del libro. Ma chi è Marco Laudonio? Laudonio è un giornalista pubblicista, dottorando in Comunicazione che durante la presidenza di Enrico Letta è stato coordinatore editoriale del Sito del Governo Italiano e social manager di Palazzo Chigi. In una recente intervista Laudonio parlando delle piazze del Movimento 5 Stelle afferma: "Il momento di rivalsa viene identificato come un generico sfasciamo tutto, distruggiamo: non è il momento della costruzione e della cooperazione, non c'è la proposta; la cosa preoccupante era che quella piazza non aveva un messaggio propositivo ma c'erano dei pezzi ...un pò come quando vai da Ikea..." Sarà un caso, e noi non crediamo ai casi, ma a introdurre il dibattito sarebbe dovuto essere Tommaso Cerno, poi allontanato con freddezza, da quando unico giornalista del gruppo Espresso viene citato dallo stesso blog di Beppe Grillo per aver preso le difese del Movimento accusato dal Pd di "fascismo populista". Oggi, smascherata questa fase elettorale del festival auspichiamo che la presentazione del libro di Laudonio avvenga al prossimo festival dell'Unità a Bologna.

  • Commenti

  • I musei servono a "produrre" cultura, non necessariamente a produrre utili. La stessa cosa si può dire anche dei teatri e di altre istituzioni culturali. Ciò non vuol dire che non debbano essere amministrati beni e con oculatezza, ma neanche che non possano ricevere contributi pubblici per il loro mantenimento ed allestimento! Commento inviato il 12-05-2014 alle 15:57 da Dag
  • MA QUESTA GENTE SINISTROIDE ABITUATA A SPARTIRSI POLTRONE E POLTRONCINE COME PUO' PENSARE DI FARCI CREDERE DI CAMBIARE SOLO PERCHE' METTE QUALCHE 40ENNE DI FACCIATA. BISOGNA FARLI RESTARE A CASA PER LORO SE PRIMA IL NEMICO ERA BERLUSCA ADESSO E' GRILLO POVERETTI SARETE SPAZZATI VIA COME FOGLIE NELLA BORA!!!! Commento inviato il 12-05-2014 alle 14:28 da anonimo
  • 200.000 eurini e Casa Cavazzini? Sconcertante l'articolo sul a messaggero Veneto a riguardo. Un museo che costa ed è' costato e non produce. Bah!!!!! Commento inviato il 11-05-2014 alle 17:30 da U ghetto
  • Al pd basterebbe cambiare persone, così non è più credibile. Invece Grillo è credibile non perché vuole sfasciare tutto ma perché vuole mandare a casa i vari Laudonio. Commento inviato il 10-05-2014 alle 19:38 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ