il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

MARIO VALDUCCI, L'AUTHORITY E IL FRIULI VENEZIA GIULIA

Mario Valducci, potentissimo politico italiano degli ultimi venti anni, dal 2008 al 2013, ha avuto vari rapporti con il Friuli Venezia Giulia. Ma chi è Mario Valducci e cosa lo ha legato tanto al Friuli Venezia Giulia? Nato nel 1959 a Milano, dottore commercialista e promotore finanziario, dal 1983 al 1987 ha lavorato in Price Waterhouse come revisore contabile seguendo fra i vari clienti Agip, Montedison ed Italtel spa. Nel 1987 entra nel gruppo Fininvest dove ricopre vari incarichi fino a seguire lo sviluppo immobiliare del Gruppo Standa fino al 1993. Nel 1993 costituisce la prima società di marketing politico con Gianni Pilo, la Diakron spa. Nel 1994 è uno dei soci fondatori di Forza Italia ed entra in Parlamento dove viene eletto per cinque legislature fino al 2013. Un perfetto clone di Berlusconi per moltissimi aspetti. Dal 2001 al 2006 è Sottosegretario di stato alle Attività Produttive; dal 2008 al 2013 è presidente della commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera. Da marzo ad ottobre 2013, diventa amministratore delegato della Onda Mobile Communication spa, società di Telecomunicazioni fondata dall'attuale presidente degli industriali di Pordenone Michelangelo Agrusti. In seguito viene nominato presidente del collegio sindacale di Elep Spa; sempre nel'estate del 2013  viene nominato componente del Consiglio dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti, una delle cariche pubbliche più retribuite in assoluto. Ma, secondo autorevoli fonti, i tecnici di Montecitorio riportano, in tema di incompatibilità che "i componenti dell'Autorità non possono esercitare direttamente o indirettamente attività professionali o di consulenza e non possono essere amministratori o dipendenti di soggetti pubblici o privati". Mario Valducci, però, da membro dell'Autority è stato anche amministratore di una società privata (la Onda Communication) oltre che amministratore ed azionista di una società di consulenza (A.S. Restructuring Avisor). Nonostante questo il 31 luglio scorso la Commissione Trasporti della Camera ha dato parere favorevole alla sua nomina all'interno dell'Autority assieme ad Andrea Camanzi e Barbara Marinali. L'on. Lorenza Bonaccorsi (Pd), relatrice della pratica di nomina afferma alla testata giornalistica La Notizia, che "agli atti risulta il ruolo di amministratore in Onda Communication, mentre non risulta quello nella società di consulenza." Inoltre l'on. Bonaccorsi aggiunge che in Commissione è stata sollevata la questione circa la posizione in Onda Communication, difronte alla quale Mario Valducci si era detto disponibile a lasciare l'incarico". In Commissione erano presenti in 45; a favore della nomina di Valducci ci sono stati 34 si e 11 no; la Bonaccorsi ammette "ad opporsi è stato fondamentalmente il Movimento 5 Stelle". Ma oltre alla Onda Communication altri imprenditori e note vicende collegano Mario Valducci al Friuli Venezia Giulia. (FINE PRIMA PARTE)