il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

SARO MIRA ALLA PARITETICA E BRUCIA DIPIAZZA IN EUROPA

Le ultime notizie dell'ex senatore Pdl, Ferruccio Saro, a mezzo stampa riguardavano la celebre lettera di Lavitola, stilata e mai recapitata, a Silvio Berlusconi, per ottenere un prestido da cinque milioni di euro. Scriveva Lavitola: "Subito dopo la formazione del governo lei, con Verdini e Ghedini presenti, mi disse che era in debito con me e che lei era uso essere almeno alla pari. Era in debito per avere io comprato De Gregorio, tenuto fuori dalla votazione cruciale Pallaro, fatto pervenire a Mastella le notizie della Procura di Santa Maria Capua Vetere e, assieme a Feruccio Saro e al povero Comincioli lavorato Dini". Poi, dopo un paventato seggio al senato in quota Nuovo Centro Destra di Alfano e Cicchitto, avvenne il dichiarato sostegno a Debora Serracchiani contro Renzo Tondo nella speranza della presidenza della Paritetica. A gastare i progetti ci fu l'allora premier Enrico Letta, che volle fortemente Riccardo Illy. Oggi, dopo le recenti dimissioni di quest'ultimo, Ferruccio Saro è uscito dal letargo e da Martignacco mette il cappello sull'operazione Roberto Dipiazza - Ncd e ancor più, rilascia interviste ai quattro eventi dichiarando la fine di Forza Italia in Friuli Venezia Giulia. Questa volta, si dice nelle osterie che contano, Alfano e Lupi convinceranno Renzi a nominare alla presidenza della paritetica Ferruccio Saro e, soprattutto, a dar man forte ci sarà una Debora Serracchiani vice segretario nazionale del Pd. Una vera "fortuna"! Tuttavia, contemporaneamente al rialzo delle quote che vedono tornare l'ex senatore di Martignacco nella politica romana, calano sensibilmente le quotazioni dell'ex sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, passato da indipendente a "sariano". Intanto, giovedì 17 aprile, alle ore 18.30 presso la sede della Regione Fvg, i consiglieri regionali Ncd, Alessandro Colautti e Paride Cargnelutti, assieme al coordinatore regionale Isidoro Gottardo, organizzeranno un convegno pubblico sulle infrastrutture con ospite, l'europarlamentare uscente On. Antonio Cancian. Nell'invito non vi è neppure la traccia del nome di Roberto Dipiazza.