**
  • Home > Gossip > EUROPEE: ISABELLA DE MONTE (PD) TIFA AUSTRIA O ITALIA?
  • stampa articolo

    EUROPEE: ISABELLA DE MONTE (PD) TIFA AUSTRIA O ITALIA?

    1DE

    Isabella De Monte, candidata alle Europee per il Pd, è un nome nuovo al grande pubblico. Tuttavia, la senatrice, come sindaco di Pontebba è molto conosciuta per il suo impegno nel progetto Pramollo. Un progetto milionario che vede attori due nazioni confinanti: Italia ed Austria. Paradossalmente, proprio perchè il colossale business nasce e prende forma ai confini del nostro Paese se ne parla poco, molto meno di quanto si sarebbe fatto se il palcoscenico fosse stato quello di un comune capoluogo. La storia è molto interessante e complessa da raccontare; per questo ci serviremo, nel corso di queste settimane, di alcune interviste e alcuni dati oggettivi come visure camerali, bilanci, schemi. Nella foto, la senatrice Isabella De Monte in mezzo agli imprenditori Renzullo e Werner. Il Project Financing Pramollo, è un progetto misto dove si fondono gli sforzi di pubblico e privato; i privati in sostanza finanziano l'opera per poter poi recuperare l'investimento tramite l'uso dell'opera stessa. Tale progetto prevede la realizzazione di un impianto funivario di collegamento tra Pontebba ed il polo sciistico di Pramollo - Nassfeld con lo scopo di realizzare il primo comprensorio italoaustriaco. L'obiettivo dichiarato è il rilancio e la riqualificazione dell'intera vallata (Val Canale e Canal del Ferro) sfruttando gli impianti esistenti oltreconfine attraverso la creazione di nuovi impianti di risalita e nuove piste da sci, posti letto e strutture di supporto. Ma ora veniamo alla parte più interessante che analizzeremo successivamente con calma: gli attori. Indubbiamente la Regione Fvg, il Comune di Pontebba, Promotore Doppelmayr Italia (DMI) - leader mondiale austriaco nella produzione di impianti a fune, la Technoalpin di Bolzano ed SPN, il consorzio che gestisce lo skipass nel comprensorio di Nassfeld. Costo totale previsto 80 milioni di euro, finanziamento pubblico 70% compreso il conferimento della Regione di 5,8 milioni in terreni, finanziario bancario 20% con copertura a 20 anni, inizio lavori primavera 2015. Un'opera che vedrebbe quindi impegnata la piccola Regione del Friuli Venezia Giulia per una cinquantina di milioni di euro su ottanta, per costruire una lunghissima cabinovia che porti gli sciatori dall'italiana Pontebba all'Austria ( che metterebbe sul piatto solo sei milioni). A destare scalpore è stata una recente dichiarazione della senatrice De Monte (sebbene il bando definitivo per quest'opera faraonica non sia stato ancora emanato) in cui avrebbe dato per certo che sarà la ditta Doppelmayr attrice. Peccato che una senatrice italiana invece che guardare con simpatia ad una ditta austriaca non faccia un tifo moderato per l'italiana Leitner di Vipiteno...Ma, come abbiamo già accennato, per oggi limitiamoci a sapere cosa sta accadendo lassù fra le montagne e nei prossimi giorni torniamoci con maggiore calma e tante interviste, anche alla candidata alle europee De Monte.

  • Commenti

  • come mai l'unica testata senza bavaglio, mette il bavaglio, ovvero non pubblica il parere espresso nei commenti. vedi mio commento n. 47885 Commento inviato il 16-04-2014 alle 14:30 da dario baron
  • Francamente, questa storia così come espressa, incomincia a sapere di muffa. Siamo al detto, ed esageratamente ripetuto, con conoscenze molto spesso all'incirca. Se serve l'argomento Pramollo, perché si è a corto di argomenti, OK a chi scrive. Invito comunque a ben documentarsi, tipo le persone che affiancano la senatrice De Monte, in foto. In più d'uno, stiamo ripetendo che è ora di finirla con i campanilismi, se si vuole dare finalmente una valenza turistica al nostro territorio. L'obbiettivo Project Financing Pramollo, è teso ad attirare nella regione dei tre confini, Friuli, Carinzia e Slovenia, quel ricco turismo a valenza transnazionale, che attualmente è abbastanza latitante sulle nostre montagne. Riguardo alla Leitner,non è scritto da nessuna parte, che non possa partecipare ad un bando europeo di gara. Le opinioni personali, sono ovviamente libere. Commento inviato il 15-04-2014 alle 14:57 da Dario Baron

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ