il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

DIRIGENTE INCOSTITUZIONALE A LIGNANO- LA REGIONE TREMA

E' stata pubblicata sulla G.U. del 02/04/2014, la sentenza della Corte Costituzionale nr.54 che ha dichiarato illegittime alcune norme della L.R. 22/2010, con cui la Regione Fvg aveva cercato di aggirare ancora una volta le norme nazionali (in particolare il DL 78/2010) che hanno introdotto blocchi alla spesa del personale negli enti pubblici, in particolare per i tempi determinati. In pratica con una serie di deroghe la giunta Tondo aveva reintrodotto la possibilità per i politici locali di assumere dirigenti fiduciari, portaborse, amici degli amici, alla faccia della tanto declamata spending review. Così, la norma pro casta è stata subito sfruttata in modo trasversale senza distinzione di colore politici a cominciare dalle amministrazioni comunali. A Lignano Sabbiadoro, con le norme non più in vigore è stato assunto nel dicembre 2013, non senza polemiche dentro e fuori dalla maggioranza, il super dirigente strategicoche potremmo definire incostituzionale, dott. Giuseppe Mareschi (ma si badi che non è l'unica assunzione da considerarsi illegittima), il quale nel frattempo ha, a sua volta, posto in essere tutta una serie di disposizioni che rischiano anche esse di risultare illegittime per relationem, dato che le sentenze della Corte Costituzionale hanno efficacia retroattiva. Va anche evidenziato che la violazione del DL 78/2010 (le assunzioni di cui stiamo parlando per intenderci) costituisce "illecito disciplinare e determina responsabilità erariale" (art.9 comma 28). A ciò si aggiunga che, così come dicono la Corte Costituzionale e la Corte dei Conti, le norme di limitazione della spesa del personale assumono carattere imperativo ed immediatamente cogente per evitare elusioni delle primarie disposizioni di finanza pubblica. Le conclusioni sono presto tratte: risoluzione di tutti i rapporti di lavoro a tempo determinato, salvo che il sindaco di Lignano Luca Fanotto ed i vari componenti della giunta comunale (Brini, Rodeano, Meroi, Cjubei, Pilutti) non intendano assumersi il rischio, assai concreto, di dover pagare di tasca proprio lo stipendio di Mareschi o dello staff del Sindaco. Intanto in Comune i dipendenti non fanno altro che parlare di che fine farà l'ormai ex futuro dirigente tecnico che doveva venire dalla Regione Fvg, scommettendo anche sulla data di riassegnazione delle indennità di PO tolte ad alcuni (ma non a tutti) responsabili da Mareschi. Ma dato che gli effetti della sentenza colpiscono tutta la Regione Fvg, in attesa delle mosse del primo cittadino, nei prossimi giorni vi racconteremo cosa accade a Trieste tra la casta dei mega direttori centrali.