**
  • Home > Gossip > FORZA ITALIA: BLASONI E RICCARDI A TUTTO IMODIUM
  • stampa articolo

    FORZA ITALIA: BLASONI E RICCARDI A TUTTO IMODIUM

    21D

    Sono trascorse da pochi minuti le 13 quando il consigliere regionale, già sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza ufficializza la sua candidatura alle europee nelle fila del Nuovo Centro Destra in Friuli Venezia Giulia. Per Forza Italia locale la botta è forte. Da Arcore la richiesta è di almeno due nominativi della regione, di cui un nome forte. Interpellato telefonicamente il responsabile enti locali e vice segretario vicario regionale di Forza Italia, Massimo Blasoni, prende tempo; promette che il nome verrà comunicato entro le prossime quarantotto ore. Rimarca tuttavia il suo non gradimento per l'ex governatore Renzo Tondo, facendo notare che a non volerlo sarebbe anche il Cavaliere in persona. Eppure contemporaneamente al re delle case di riposo, si muovono in senso opposto anche la coordinatrice regionale, On. Sandra Savino ed il capogruppo in consiglio regionale Riccardo Riccardi, chiedendo a Renzo Tondo di accettare la corsa alle europee. Il carnico rifiuta l'invito e da fonti sicure pare ribadisca il suo no anche ad un insistente e cortese Renato Brunetta. Scartata l'opzione Tondo, la "trimurti"  prova a convincere Giulio Camber che ovviamente declina la sfida tutta triestina con un Dipiazza in piena forma. La terza carta la giocano con il consigliere regionale Elio De Anna, ma anche da Pordenone arriva un no grazie. E' la volta allora del tentativo con il sindaco di Gorizia Ettore Romoli, che proprio la Savino ha fatto di tutto per non avere nel coordinamento regionale. Interpellato al telefono, Romoli, sornione come sempre sorride e ci dichiara: "Se la proposta mi fosse pervenuta come prima opzione e non come ultima carta, avrei anche potuto accettare. Ma soprattutto, avrebbero dovuto farmela almeno un mese prima per darmi il modo di organizzarmi e magari impedire la candidatura del mio amico Dipiazza. Oggi, ormai, siamo fuori tempo massimo. Corra Massimo Blasoni o Riccardo Riccardi." Da Trieste, intanto si ripetono le voci circa un no secco di Riccardi spaventato che queste europee possano trasformarsi in una sorta di primarie con Dipiazza per il post Serracchiani. Davanti all'incapacità annunciata di trovare un candidato, a questo punto, potrebbe toccare al segretario regionale l'onere e l'onore di correre: Sandra Savino. Una cosa vale comunque per Savino, Blasoni e Riccardi (vedi foto): un vero leader non scappa!

  • Commenti

  • senza candidati e soprattutto sens soldi.ogni candidato pensa per se. ci vogliono per candidasi ci vogliono almeno 80.000 e hi li paga col grande rischio d nonessere elette,.solo l'accoppiata SavinoCamber, forse si soldi per buttar dalla finestra Commento inviato il 12-04-2014 alle 06:18 da el furlan
  • Non so se siano più stantii i nomi dell'articolo o quelli nei commenti... il mondo cambia e nella destra girano sempre quei 4 gatti spellacchiati e screditati Commento inviato il 10-04-2014 alle 18:24 da kattivik
  • marciedans Commento inviato il 09-04-2014 alle 21:24 da mes di lui
  • Ottima idea anonimo... Piú che di natali metterei marchetto che con la sua simpatia e la sua gran voglia di lavorare otterrebbe un ottimo risultato Commento inviato il 09-04-2014 alle 20:59 da Il logorroico
  • che si candidi Savino, sarebbe la prima volta e servirebbe senza alcun dubbio a contarsi e a verificare quanto conta ancora il nostro vecio Camberone & Co. così forse la finiremo di regalare Comune, Provincia e Regione alle sinistre ! Commento inviato il 09-04-2014 alle 18:13 da el triestin
  • Purtroppo devo sottoscrivere. Io l'avevo detto Commento inviato il 09-04-2014 alle 16:46 da Mirco Mastrorosa
  • Perchè al posto di riccardi non corrono dinatali o marchetti ? Commento inviato il 09-04-2014 alle 16:45 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ