il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

LIGNANO: CONCESSIONE A UN DETENUTO ROMPE LA MAGGIORANZA

Alcuni recenti provvedimenti assunti dal Comune di Lignano Sabbiadoro (revoca della concessione dell'Arena alla società partecipata Li.sa.gest. e graduatoria per il rilascio dei nulla osta per il commercio su aree demaniali) ben rappresentano la situazione di totale caos burocratico che regna nell'amministrazione comunale. Il Sindaco, Luca Fanotto, a distanza di due anni dalla sua elezione, vede naufragare il proprio principale punto programmatico e cioè la riorganizzazione e la sburocratizzazione della macchina comunale, nonostante le già avviate assunzioni di dirigenti fiduciari super pagati. Ma andiano per ordine. Il 26 febbraio appare sul sito del Comune la graduatoria per gli otto permessi relativi alla stagione 2014 per i c.d. "ambulanti in spiaggia" (vedi Pdf all.D determina 74-2014), tra i vincitori spicca la figura di un noto pregiudicato lignanese detenuto nelle patrie galere. Per altro verso, il 25 marzo viene adottata la determina 135, a firma del neo super dirigente Giuseppe Mareschi, con cui è disposta la revoca dell'affidamento in concessione della Beach Arena alla società d'area Li.sa.gest. ( la partecipata a maggioranza pubblica che gestisce gran parte della darsena e della spiaggia di Lignano) in quanto in sede di controllo sono state accertate dichiarazioni non veritiere su requisiti di ordine generale che la società (a maggoranza pubblica si badi bene) o i suoi amministratori (di cui uno nominato dal sindaco di Lignano) devono possedere. Al di là dei vari profili amministrativi e penali, inerenti le singole responsabilità tra il consueto burocratese degli atti, emerge che a soggetti in detenzione (con varie condanne gravi) il Comune concede di poter esercitare il commercio in spiaggia, mentre allo stesso tempo revoca i permessi alla società pubblica di cui è il principale azionista. Con l'ulteriore conseguenza che gli amministratori nominati dall'ente pubblico verranno anche denunciati per false dichiarazioni. Che a Lignano la gestione della macchina burocratica comunale fosse un problema non era una novità, ma arrivare secondo qualcuno, agli assurdi kafkiani di questi ultimi giorni è davvero troppo, tanto che la lista civica "obiettivo Lignano"  ha già preso le distanze da Luca Fanotto, così come sono sempre più aspri i dissapori tra il Sindaco e l'assessore al turismo Massimo Brini.

APRI ALLEGATO PDF E LEGGI DETERMINA IN OGGETTO CON NOMINATIVI VARI