**
  • Home > Gossip > PROTEZIONE CIVILE: USO PERSONALE E PERICOLOSO DEI MEZZI
  • stampa articolo

    PROTEZIONE CIVILE: USO PERSONALE E PERICOLOSO DEI MEZZI

    69A

    Udine - Giovedì 3 aprile, ore 12.15: Incrocio fra via Mentana e via Moretti. Come si può chiaramente vedere dalla fotografia scattata da un residente della zona, un furgone della Protezione Civile, sezione Ana Palmanova, è parcheggiato in una zona vietata ad alto rischio per la viabilità, togliendo fra l'altro la visibilità alle attigue strisce pedonali. Il mezzo della Protezione Civile resta in sosta vietata per oltre un'ora, fino a quando due anziani ex alpini in borghese salgono a bordo per andare via. I due volontari si erano recati al Tempio Ossario, dove si teneva, con l'arcivescovo militare mons. Santo Marcianò, la funzione di precetto pasquale interforze della Regione Friuli Venezia Giulia, organizzata dalla brigata alpina "Julia". Il furgone, inoltre, utilizzato per fini evidentemente personali dai due ex alpini, ha consumato nel tragitto di andata e ritorno benzina pagata con denaro pubblico.

  • Commenti

  • Egregio Dante, non generalizzo. Io non parlo dei volontari ma dei due signori che ci hanno segnalato che hanno parcheggiato fuori posto e sono stati prima alla celebrazione e poi al bar...suvvia, abbiate il coraggio di ammettere la triste figura. quanto ai politici, si riferisce forse a coloro che lo scorso anno con le spese del gruppo regionale pagavano le grigliate agli alpini amici del loro paese? Commento inviato il 05-04-2014 alle 19:54 da ilperebenista
  • e chi ti ha detto che il gasolio non lo hanno messo loro? cmq ha ragione al di Codroipo, il resto è fuffa.A questi delatori cmq non passa un k...o, vadano a fare volontariato attivo. Commento inviato il 05-04-2014 alle 15:01 da tonino
  • Sono d'accordo che ci vuole buon senso ed il rispetto del codice della strada ma il signore che ha scritto l'articolo di fondo, prima di farlo avrebbe dovuto documentarsi meglio. I mezzi della protezione civile in carico alle Sezioni ANA si possono usare anche se non adibiti ad uno scopo puro di volontariato o di servizio per l'aiuto alle popolazioni colpite da calamità naturali in quanto, caro signore, il carburante, le tasse di circolazione, ecc. sono a carico delle Sezioni o di chi ne fruisce dei mezzi. Perciò vorrei rincuorarla che non hanno o non abbiamo intaccato il denaro pubblico come invece lo fanno i nostri politici!!! Ancora una cosa, quei due anziani, come del resto tutti i volontari Alpini, hanno sulle spalle ore e ore di volontariato, non solo in Italia ma anche all'estero a costruire asili e scuole. Vorrei fare una domanda sibillina all'articolista informatissimo di quanto succedeva al Tempio Ossario di Udine: mentre noi operiamo per il bene delle nostre comunità e non solo, offrendo a chi ne ha bisogno il nostro tempo, Lei, attento osservatore sullo spreco del denaro pubblico, cosa fa ? Commento inviato il 05-04-2014 alle 10:39 da Dante
  • Vergogna ! almeno un po di educazione stradale. Commento inviato il 03-04-2014 alle 22:45 da anonimo
  • quando si tratta di Alpini la benzina e' sempre ben spesa :) Commento inviato il 03-04-2014 alle 22:35 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ