**
  • Home > Documenti > PRIMARIE PD: VIETATO IL VOTO AL FIGLIO DI MATTIUSSI
  • stampa articolo

    PRIMARIE PD: VIETATO IL VOTO AL FIGLIO DI MATTIUSSI

    63A

    Sul suo blog, Carlo Alberto Mattiussi, aveva preannunciato con un post l'intenzione di andare a votare per le primarie del Pd di Aquileia e aveva anche anticipato a chi sarebbe andata la sua personale preferenza: "...Quando andate a scegliere, ponetevi queste domande e sappiate che ora potete scegliere voi il sindaco (del vostro colore preferito addirittura) prima della tornata amministrativa. Aquileiesi, che bello! Non comprate più a scatola chiusa. Avete la possibilità di puntare sul rinnovamento. Spanghero è la vecchia politica, quella PCI e suoi derivati. Andrea Moscatelli, seppur "foresto", almeno in parte sembra portare una ventata di aria fresca. Ecco perchè domenica pomeriggio anfrò anche io in vicolo Zorutti e sceglierò, benchè non condividendone il colore politico, Andrea Moscatelli quale candidato sindaco per Aquileia 2014-2019". Ma giunto ai seggi un'amara sorpresa ha colto il figlio del vice presidente della Provincia Franco Mattiussi, reo secondo il responsabile delle primarie aquileiesi, di essere politicamente figlio di suo padre, benchè residente in Aquileia e privo di tessere di partito. Gli è stato così vietato di votare e conseguentemente fatto allontanare. Presenti il segretario del Pd di Aquileia Alessandro Puntin, il candidato, guarda caso, Gabriele Spangaro e l'altro candidato Moscatelli. Dure, quasi dittatoriali sarebbero state le parole di Puntin indirizzate a Carlo Alberto Mattiussi in compagnia della sorella: "Io non ritengo opportuno tu possa votare. Sei esponente di altro partito!" In realtà, Carlo Alberto Mattiussi risulta essere stato eletto a Villa Vicentina ma all'interno di una lista civica.

  • Commenti

  • Il gatto pandro... Commento inviato il 18-03-2014 alle 22:03 da Anonimo
  • Caro sig. Il Gatto, avrei voluto non rispondere ai commenti presenti, ma per Lei faccio un'eccezione. Si senta onorato. Le spiego: recandomi a votare alle primarie di centrosinistra ho dimostrato un'intelligenza superiore alla media, nonché un apertura politica oltre che mentale, che non appartiene a gente, ad esempio, come Lei. Io capisco il fastidio che si possa provare per la becera figura fatta dal Suo (?) partito, comprendo -inoltre- la volontà di farmi "levare da quelle cose che lei evidentemente non ha (leggesi coglioni)" perchè, altrimenti, avrebbe postato un commento non usando un nome di fantasia ma quello suo, vero e proprio. Aggiungo che, trattandosi di primarie "aperte a tutta la cittadinanza residente con età superiore a 16 anni", il regolamento passa in secondo piano. Nel caso contrario, una lezione di "costruzione di volantini" sarebbe assai gradita, oltre che consigliata. Concludo, poi, avvisandoLa che verosimilmente il candidato scelto quale vincitore guiderà una civica (e rimandiamo al concetto del nascondersi...). Avrei scelto, sillogisticamente, una candidato ad una civica. Non al PD. Preso atto, inoltre, che il caro Spanghero non ha nemmeno la tessera del partito citato. La ringrazio nuovamente per le parole spese nei miei confronti. E' un bellissimo segnale di democraticità e di lungimiranza della Sua persona. Cordialmente. Commento inviato il 18-03-2014 alle 21:48 da Carlo Alberto Mattiussi
  • recandosi a votare alle primarie del centrosinistra dimostra ancora una volta che l'intelligenza non gli appartiene proprio, o meglio, che l'ignoranza gli domina la mente in quanto, purtroppo, non capisce quanto c'è scritto nel regolamentodelle primarie del Partiti Democratico, e poi, almeno un pò di coerenza o ti vergiogni, nascondendoti dietro la scusa della lista civica, dell'appartenanza alla destra. Infine da cittadino aquileiese ti confesso che prima ti levi dai coglioni e meglio stiam tutti. Mandi Commento inviato il 18-03-2014 alle 14:00 da il gatto
  • Quando c'è da fare cazzate i comunisti sono sempre in prima fila,presuntuosi e rancorosi.Cavaliere pensaci tu. Commento inviato il 18-03-2014 alle 09:31 da Anonimo
  • Giusto cosí.... Si faccia i cazzi suoi.... Il pd se c'erano i due forse lo faceva votare Commento inviato il 17-03-2014 alle 21:55 da Il logorroico
  • CHE bell'esempio di DEMOCRAZIA! Commento inviato il 17-03-2014 alle 12:28 da Anonimo
  • Ma che notizia e'? Chissenefrega Commento inviato il 17-03-2014 alle 10:49 da Plauto
  • Però ai negri e ai cinesi non chiedono per chi votano i rispettivi padri. Buffoni. Commento inviato il 17-03-2014 alle 09:33 da Angelo
  • fatto bene.se ne stia a casa il figlioccio Commento inviato il 17-03-2014 alle 08:03 da bepino
  • Ma non la smettiamo con questi mezzi berlusconiani di interpretare la politica anche dei figli dei padri incaricati come mezzo del trafficare. Maaaah smettiamola. Questo amatissimo chi è ? Solo perché scambia le posizioni con l'amico di Tondo..? Commento inviato il 16-03-2014 alle 22:46 da Gigi di claudicano
  • MA CHISSENEFREGA!!! Commento inviato il 16-03-2014 alle 19:55 da Stufo
  • Classico esempio di democrazia... La "presunta" tendenza politica viene affibbiata da estranei oppure siamo noi a decidere per chi votare od appoggiare? Pare che certi personaggi temano il confronto. Commento inviato il 16-03-2014 alle 18:56 da mes di lui
  • BRAVI Commento inviato il 16-03-2014 alle 17:54 da SISSI
  • Fatto bene! Commento inviato il 16-03-2014 alle 17:44 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ