il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

ACCORDO AUTOVIE - TURISMO; TERPIN: MAI VISTO SOMMARIVA

Ieri pomeriggio, ale ore 13.27, una mail inviata dalla casella postale di raffaella.mestroni@autovie.it, ad alessandra.crismani@autovie.it e a testate giornalistiche varie dal titolo "Autovie Venete e Turismo Fvg. Una sinergia virtuosa" riportava testualmente: "Condividere per ottimizzare e risparmiare., migliorando il prodotto offerto. E' la filosofia seguita da Turismo Fvg e da Autovie Venete che da oltre un anno collaborano mettendo insieme competenze, servizi, progettualità: dalla reciproca distribuzione delle informazioni sul traffico e sul turismo all'analisi comparata dei dati sui flussi della mobilità con quelli relativi a presenze e soggiorni, fino allo sviluppo di un app con le informazioni riguardanti la viabilità autostradale e le opportunità offerte dal territorio nell'ambito della cultura, dell'enogastronomia e degli eventi. Una modalità operativa che è stata ufficializzata oggi a Trieste con la firma di un vero e proprio accordo di collaborazione siglato dal direttore generale di Turismo Fvg, Edi Sommariva e dal presidente della Concessionaria Emilio Terpin.(segue)..Crediamo ed appoggiamo queste nuove forme di buona collaborazione fra Turismo Fvg ed Autovie Venete - osserva il vice presidente della Regione Sergio Bolzonello - e riteniamo quanto meno opportuna questa campagna di promozione di quello che potremmo definire come turismo di prossimità....". Eppure interpellato dal Perbenista, stamane, a questo riguardo, il Presidente di Autovie Venete, Emilio Terpin, afferma: " Non ho mai incontrato il dottor Edi Sommariva, nè ieri nè nei giorni scorsi e neppure lo ho visto da lontano. Anzi le dirò che non mi risulta neanche esserci mai stato un appuntamento fissato in agenda. Altra cosa sono le tante firme che mi vengono sottoposte nella routine burocratica degli uffici. Quanto a tutti questi paroloni utilizzati nel comunicato mi limito a dire che faremo della semplice pubblicità nei cosidetti totem nelle aree di sosta, insieme ad una modifica della cartellonistica in corrispondenza delle uscite. Una cosa comunque è certa: non si è mai parlato di un euro. Dalla convenzione non si evince assolutamente chi paga e chi non paga fra Autovie Venete e Turismo Fvg".