**
  • Home > Documenti > CONTRATTO INTEGRATIVO TURISMO FVG:RISCHIO CORTE DEI CONTI
  • stampa articolo

    CONTRATTO INTEGRATIVO TURISMO FVG:RISCHIO CORTE DEI CONTI

    10E

    Ciò che vi riportiamo, qui di seguito, non sono chiacchiere di bar ma elementi concreti di cui la PA regionale contestualmente a Voi, affettuosi lettori, è puntualmente informata dal nostro sito.

    Nel giugno 2013, il direttore generale di Turismo Fvg, Edi Sommariva ha sottoscritto il nuovo contratto integrativo aziendale per i dipendenti dell'Agenzia Turismo Fvg, che va ricordato è un ente funzionale regionale in tutto, e per tutto, equiparato ad un'amministrazione pubblica. Con questo contratto sono state definite a livello di ente le varie indennità che competono ai dipendenti, in aggiunta allo stipendio base. Fin qui di anomalo. Le sorprese iniziano quando si vanno a leggere gli articoli 4 (incarichi organizzativi) e 6 (indennità) dell'integrativo, confrontandoli con gli analoghi articoli del contratto dei dipendenti rgionali. Si scopre così che mentre per i "regionali" la retribuzione di posizione può variare tra un minimo di 5.200,00 euro ed un massimo di 16.000,00 euro annui, per i dipendenti di Turismo Fvg, si va da 5.200, 00 euro sino ad un massimo di 42.000, 00 euro annui. Analogamente se per i regionali il compenso per specifiche responsabilità va da 1000 a 2000 euro annui, in Turismo Fvg si arriva a 15.000,00 euro annui. Ed ecco che quattro soggetti incaricati, percepiscono rispettivamente, Campaiola 35.600,00 euro annui, Quaja (dipendente C regionale in comando) 25.500,00 euro annui, Richetti 22.705,00 euro annui, Moretto 17.850,00 euro annui. Per i vari indennizzati si va da 10.710 euro annui di Guerra e Zoccarato ai 5.000 euro per gli altri dodici dipendenti. Incredibile è l'indennità corrisposta ad un autista pari a 3.267 euro annui per "il rischio di incorrere in sanzioni al codice della strada". Da diverso tempo la magistratura contabile (ad esempio la Corte dei Conti della Lombardia parere 147/2012) ha elaborato una serie di principi al fine di contenere gli oneri contrattuali dei dipendenti degli enti pubblici e delle società partecipate, in attuazione alle varie norme (D.L. 112/2008, D.L. 78/2010, D.L. 138/2011, D.L. 1/2012) che in questi ultim anni si sono via via succedute. Chi avrebbe dovuto vigilare sul corretto operato dell'Agenzia Turismo Fvg? La Regione, ovviamente dato che si tratta di un ente funzionale e che si tratta di un preciso obbligo legislativo, ma evidentemente le cose sono andate diversamente, così violando norme che prevedono una uniformità di trattamento economico dei dipendenti degli enti controllanti con quello delle società partecipate (e a maggior ragione degli enti funzionali) si sono poste in essere condotte che appaiono elusive della norma di finanza pubblica, che sono espressione dell'art.117, terzo comma della Costituzione, che trova applicazione anche nelle Regioni a Statuto Speciale. Nonno Edi prima di lasciare tutto e partire a fine mese, forse farebbe bene a recuperare le somme illegittimamente corrisposte onde evitare, in un successivo momento, di doverle restituire di tasca propria.


  • Commenti

  • "altrettanto indignata" e' più che legittima e fondata la tua richiesta di spiegazioni ma stai certa che l'agente del kgb che da tempo agisce all'interno di turfvg cercherà di individuarti ... Coi colleghi e' solito comportarsi così Commento inviato il 27-02-2014 alle 11:43 da giorgio
  • Sa com'è, nel pubblico gli stipendi sono molto bassi,in compenso si lavora molto poco e si è illicenziabili,insomma una vita tranquilla senz patemi d'animo. Se volete guadagnare molto di più dovete andare nell'industria. Così si diceva negli anni '60. ALLA FACCIA. Commento inviato il 27-02-2014 alle 11:20 da Anonimo
  • E visto che Bregant è un funzionario di azienda sanitaria distaccato al turismo, perché non iniziamo a verificare stipendi e compensi del comparto sanitario? Risulta che un direttore di distretto sanitario con circa 30mila abitanti (un quartiere di Sesto San Giovanni) nel 2012 abbia percepito qualcosa come 145mila euro annui! Lordi, dirà il solito ben informato: ci mancherebbe altro, direi io! E la sanità è senza budget, scrivono i giornali e dichiarano i politici, piangono i direttori generali e questuano i primari... A casa tutti, subito, senza se e senza ma! Altro che classe dirigente, qui serve azzerare tutto e ripartire... Commento inviato il 27-02-2014 alle 07:00 da erasmo da rotterdam
  • Mi sento profondamente amareggiato per quei tanti giovani disoccupati che portando il proprio curriculum presso l'ufficio pubblico, per di più ufficio risorse umane, si trovino davanti a delle buste paga appese con i nomi e relativi stipendi che molte famiglie al giorno d'oggi non riescono neanche a vedere e percepire a fine mese. Padre di una figlia che ha sudato e faticato per laurearsi, alla mia età non avendo niente da perdere andrò avanti fino in fondo nelle sedi opportune per sapere nomi e cognomi di chi utilizza un posto pubblico per decantare e perdere il proprio tempo per appendere i propri stipendi davanti alle porte, alla faccia di chi un lavoro e un posto fisso non c'é l'ha!!!! Commento inviato il 26-02-2014 alle 22:55 da Padre di famiglia
  • A proposito di sperequazioni in turfvg, sono una dipendente di quarto livello e rivolgo questa domanda: come mai sulla busta paga appesa per solidarietà all'ufficio personale la collega con il mio stesso livello percepisce una indennità superiore alla mia? Attendo risposta.... Commento inviato il 26-02-2014 alle 17:59 da da altrettanto indignata
  • Ma per raggiungere quali risultati??? Commento inviato il 26-02-2014 alle 06:24 da Menenio Agrippa
  • I dipendenti di turfvg coinvolti (e non solo quelli) anziché inscenare ridicole e vergognose manifestazioni di indignazione e di pelosa solidarietà fra loro stessi per le più che fondate rivelazioni del perbenista sul Bengodi in cui vivono da anni, pensino piuttosto a coloro che il lavoro non lo hanno più o lo stanno perdendo e sono tanti. Comunque stando cosi le cose in turfvg con quanto corrisposto per indennità di funzione, coordinamento, superminimi a vario titolo, straordinari (questi pagati però solo a qualche solito noto) potrebbero trovare occupazione in molti altri Commento inviato il 25-02-2014 alle 21:16 da scandal
  • Turismofvg e' diventata una vera zona franca d'eccezione rispetto alla regione ed agli altri analoghi enti funzionali regionali. Ma gli organi di vigilanza interna ed esterna sino ad oggi non hanno avuto nulla da eccepire? E le sigle sindacali dei dipendenti regionali nulla hanno da dire su questa evidente e perdurante sperequazione tra pubbliche amministrazioni? Presidente e vice presidente della regione perché non mettono un po' di ordine una volta per tutte dentro quell'ente? Commento inviato il 25-02-2014 alle 17:18 da underwood
  • Il tanto temuto Attila ci ha spolpato una volta sola è poi è tornato a casa sua, questi invece sono come le tenie che ti mangiano dentro fino a che no li cag.i ehm....evaqui! Furlans sveaisi. Commento inviato il 25-02-2014 alle 14:39 da wolf

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ