il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

MAGDA ULIANA NOSTRA SIGNORA DELLE STRADE

Magda Uliana, nostra signora delle Strade. Fino a meno di un anno fa era l'abile direttrice dell'Erdisu e si occupava di diritto allo studio. Oggi, pare essere diventata in pochi mesi una delle più preparate manager in campo di infrastrutture e viabilità. Talmente potente da aver messo in ombra, quasi in seconda fila, colei che in realtà dovrebbe almeno sul piano politico essere il vero riferimento in materia: l'assessore regionale Mariagrazia Santoro. Ma quella che in pochi mesì si è trasformato nella sua più coccolata delle creature è la struttura di Fvg Strade spa. E' stata Magda a suggerire e volere Roberto Paviotti come successore di Giorgio Santuz; è stata Magda ad indicare nel cda di Fvg Strade gli altri due nomi, presi entrambi dai suoi uffici regionali: Pavatic e Tripani. Ed è così che tiene sotto scacco il presidente dato che di fatto la maggioranza del cda è totalmente in mano ai Madga's Boys. Antica e solida, l'amicizia fra Magda Uliana e il direttore Oriano Turello (dipendente regionale della protezione civile) prossimo al pensionamento; si mormora che Turello abbia confidato di aver ricevuto advance da parte della Uliana per rinnovare l'incarico ancora qualche mese ma lui abbia preferito abbandonare la nave prima che affondasse. Stupisce l'amicizia fra Turello e Uliana, dato lo stretto legame fra il direttore uscente e Riccardo Riccardi? Poco male se si pensa che un altro fidatissimo di Riccardi, anche esso dipendente di Fvg Strade spa, Marco Zucchi, è stato fortemente difeso, voluto e confermato dalla Magda, all'interno della neo rinnovata struttura commissariale. E ancora a lei, si attribuisce la sostituzione all'interno dell'Odv del magistrato Arrigo De Pauli con l'ing. Augusto Burtulo, fratello di Maria Letizia Burtulo. Grazie ad una condivisione fra Madga Uliana e Roberto Paviotti, da pochi giorni, da Autovie Venete, è arrivato in comando a Fvg Strade, l'ing. Luca Vittori, dipendente di Autovie Venete e già direttore dei lavori della Gorizia - Villesse. Vittori, risulta ancor oggi indagato dalla Procura di Gorizia proprio per presunte irregolarità nei lavori per il raccordo autostradale Villesse - Gorizia. Le ipotesi di reato sono quella di gestione illecita dei rifiuti e furto ai danni dello Stato. Va ricordato, che il legale difensore di Luca Vittori è l'avvocato Roberto Paviotti, attualmente presidente di Fvg Strade spa. Da direttore delle opere, la mission a cui sarà chiamato Vittori, sarà sbloccare la Tangenziale Sud, ma di questo ne parleremo successivamente.