**
  • Home > Documenti > TERRE DI AQUILEIA: L'UFFICIO DI LODOVICO NEVIO PUNTIN
  • stampa articolo

    TERRE DI AQUILEIA: L'UFFICIO DI LODOVICO NEVIO PUNTIN

    55A SCARICA PDF

    ...verificato che circa il 50% del budget di www.terrediaquileia.it è stato corrisposto a società ed a professionisti di Bologna con queste ripartizioni principali: 175mila euro al Consorzio FIA , 124mila euro a Merli Andrea, 77mila euro a Benini Teodora, 230mila euro a Stylo srl, siamo riusciti a scoprire che:

    - Il Consorzio FIA intratteneva rapporti imprenditoriali e di lavoro con la ditta Stylo srl in tempi già ben precedenti alla realizzazione del progetto, come dimostra in maniera inequivocabile il documento allegato in Pdf;

    - il signor Andrea Merli intratteneva rapporti professionali e di lavoro con il Consorzio FIA - e quindi con la ditta Stylo srl - in tempi precedenti alla realizzazione del progetto come dimostra in maniera inequivocabile il documento allegato in Pdf;

    - la dott.ssa Teodora Benini intratteneva rapporti professionali e di lavoro con il Consorzio FIA - e quindi con il manager Merli e la ditta Stylo srl - sia in tempi recedenti che in contemporanea alla realizzazione del progetto.

    La nostra inchiesta ci ha fatto scoprire poi che il Consorzio FIA - durante la realizzazione del progetto - aveva aperto una propria sede operativa nelle Terre di Aquileia. E sapete dove aveva l'ubicazione tale sede? Esattamente presso l'ufficio di Lodovico Nevio Puntin, la persona incaricata (e pagata con la cifra di 122mila euro) da parte del Comune capofila di Terzo di Aquileia per progettazione e procedure di evidenza pubblica del progetto.

    APRI PDF ALLEGATO

    Alla prossima puntata...


  • Commenti

  • in meridione (ma non solo) si dice una mano lava l'altra e tutte e due lavano il viso...mi sa che tocca votare Grillo la prossima volta Commento inviato il 20-02-2014 alle 22:20 da Anonimo
  • ma perché la stampa locale non ha mai parlato di questa cosa? Ma perché il centrodestra non ha mai cavalcato questa cosa? Ma perché nessuno chiede i danni a coloro che li hanno fatti? Ma qualcuno - cittadino - giornalista - magistrato - politico o chi esso sia - sa rispondere a questi perché? Commento inviato il 20-02-2014 alle 21:41 da vox populi vox dei
  • Prima della magistratura sono i cittadini che devono fare. In primis quelli eletti nei consigli comunali, provinciali e regionali che per mandato elettivo e compito istituzionale sono responsabili di ciò che accade fatto salvo che non ne abbiano in precedenza preso le distanze, segnalando le cose agli organi competenti, In secundis quelli dipendenti dagli enti pubblici, in particolare con ruoli dirigenziali (i segretari comunali... ops i direttori generali). In tertiis noi, i singoli cittadini...mettendosi in grado di essere effettivamente liberi cittadini e non servi e conniventi del potentato di turno. Commento inviato il 20-02-2014 alle 21:06 da erasmo da rotterdam
  • la vigilanza politica e tecnica di uso di fondi pubblici in Regione non esiste, i nostri politici, con la scusa di risparmiare, hanno aboliti i controlli Commento inviato il 20-02-2014 alle 20:43 da Anonimo
  • Ma la Corte dei Conti in certi ambienti colorati sul rosso non indaga? Commento inviato il 20-02-2014 alle 20:41 da Meneno Agrippa
  • Speriamo intervenga la magistratura. Intanto la regione fvg continua a foraggiare questa vergogna? Commento inviato il 20-02-2014 alle 20:35 da anonymus
  • Una autentica e vera vergogna quella che sta emergendo. La magistratura non fa nulla??????? Commento inviato il 20-02-2014 alle 13:54 da Dago
  • E bravi i compagni, tutti, anche quelli che oggi amministrano Aquileia. Ora ho capito perchè in Slovenia non vogliono più sentur parlare di Aquileia.Mi si dice che anche il figlio di Puntin abbia avuto il suo.... Commento inviato il 20-02-2014 alle 10:58 da pluto

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ