il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
AVVISO A ZANNIER: NO COMMENT DAI VERTICI LEGHISTI

TOMMASO CERNO: VI DICO IO COME FINIRA'

Tommaso Cerno, giornalista de L'Espresso ed opinionista, le faccio subito una domanda fuori sacco: l'Italia quando tornerà alle urne?

Molto prima di quanto dicono; masimo fra un anno e mezzo.

Lei è un gionalista di attacco; che voto assegna a Cruciani con lo scherzo telefonico a Barca?

Ha dimostrato che le telefonate presunte del centrosinistra sono finte ed ha ricordato a tutti che quelle di Berlusconi (vedi caso Ruby) sono vere. Io essendo un giornalista mi occupo solo di quelle vere.

Debora Serracchiani è il vero numero due di Renzi?

Se vuole offendere Debora Serracchiani le deve dire che è il numero due di Matteo Renzi. E poichè la Serracchiani non farà mai il sindaco di Firenze, dopo il ruolo di governatore penserà a qualcosa di più grande.

Renzi viene definito come un democristiano; lo crede anche lei?

Renzi è la cosa più lontana dalla Dc. Devo ancora trovare una sua sola caratteristica democristiana. E' stato l'unico sindaco che ha governato con un solo partito in una regione, fra l'altro, dove la Dc era all'opposizione. Lo si potrebbe definire un moderato di sinistra; assomiglia a Blair, quindi un leader socialdemocratico.

Alle prossime europee Renzo Tondo potrebbe essere il rappresentante del Friuli Venezia Giulia nelle liste di Forza Italia?

Tondo ha capito perfettamente dopo nove mesi di assoluto silenzio che se c'è una cosa che Forza Italia vorrebbe fare qui in Regione è cancellare quel che resta di lui. Pertanto se dovesse candidarsi lo farebbe, seguendo il piano dei suoi sicari, per finire di fare politica...ma da amante della vita non lo farà.

Riccardo Illy, Ettore Rosato, Furio Honsell: chi vedrebbe più forte ed autorevole come candidato al parlamento europeo per il Pd?

Riccardo Illy è il più forte, non solo per il brand che porta nel suo nome, ma perchè è l'unico ad avere una profonda e radicata idea della politica europea. Tuttavia non so se ne avrà voglia. Il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha deluso moltissima gente, me compreso: dopo la fase encomiabile del periodo riconducibile ad Eluana Englaro, è scomparso nelle piste ciclabili di Pizza e finirà il suo giro nel parcheggio di Piazza Primo Maggio. Ormai tutti i suoi allievi lo hanno superato. Ettore Rosato è una persona intelligente prima legata a Riccardo Illy e dopo a Debora Serracchiani ma è solo un gregario. Il Friuli Venezia Giulia fa fatica ad eleggere un uomo di punta figuriamoci un gregario.

Chi comanda dentro Forza Italia assieme a Silvio Berlusconi? Esiste un suo cerchio magico?

Silvio Berlusconi occupa le prime cinque posizioni del partito; poi, si parte dalla sesta posizione che è un continuo ricambio.

Esiste un leader in Forza Italia del Friuli Venezia Giulia?

Esiste un leader di potere e si chiama Giulio Camber, che non è mai stato Berlusconiano ma rappresenta, come Cristo, la sintesi del triumvirato Padre, Figlio e Spirito Santo. Resta da capire chi fa il ruolo dello Spirito Santo. Esiste, poi, un leader naturale ed è Renzo Tondo. Tondo, venne convinto da un gruppo di persone che non capiscono nulla di politica di essere più grande di Berlusconi. E questa è stata la sua vera rovina che lo ha portato alla sconfitta in Regione. Poi c'è un personaggio che meglio di tutti rappresenta Forza Italia ed è stato coordinatore regionale e senatore nel 1994 ed oggi resta l'ultimo sopravvissuto, nelle vesti di sindaco di Gorizia. Questo dimostra la grandezza di Ettore Romoli.

Le sembra sincera e duratura l'alleanza del triumvirato a cui si riferiva poco fa, fra Massimo Blasoni, Riccardo Riccardi e Sandra Savino?

No: è un'alleanza nata su una bugia, ossia che loro sono alleati, mentre ognuno ha in cuor suo un progetto per se ed è disposto a far fuori gli altri due pur di raggiungerlo. Esiste una bugia su cui si basa ed è che siano loro tre a comandare realmente. In Friuli Venezia Giulia c'è l'unica Forza Italia che vorrebbe che tutti passassero con Alfano per poter restare in pochi predestinati a comandare. Finirà tutto con una bugia, se e quando uno dei tre dovesse riuscire nel proprio intento personale, ma questo poco c'entra con Forza Italia.

Terminiamo con la sfera di cristallo: Mi dica che futuro vedrà per questi personaggi politici fra quattro anni.

Debora Serracchiani

Ministro o Segretario nazionale di un partito politico

Sergio Bolzonello

Commercialista

Sandra Savino

Dove avrà deciso Giulio Camber

Massimo Blasoni

Rilascerà interviste come imprenditore capace

Riccardo Riccardi

Poichè il centrosinistra con un colpo di mano gli avrà cancellato il posto di lavoro in Autovie Venete, dovrà continuare a fare politica cercando di succedere a Debora Serracchiani.