il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
CIRCOLO F.T. MARINETTI - ROTTA FUTURA: LUNEDI 27 GENNAIO ORE 19 GNAGNE SESE UDINE

BLASONI RESUSCITA TUTTI, MANCA SOLO LAZZARO

Osservate con attenzione i tre soggetti ritratti in questa foto: Paolo Santin, Roberto Novelli e Massimo Blasoni. La foto è solo di un paio di anni fa. I tre, all'epoca tutti consiglieri regionali Pdl durante la giunta Tondo, organizzarono a Udine una manifestazione ricca di effetti speciali, con schermi, palloncini ed hostess. La chiamarono Leopoldina, richiamandosi alla più nota di Matteo Renzi. Urlavano a gran voce la richiesta di rinnovamento, additando Saro e Gottardo come responsabili dell'invecchiamento della classe politica. Oggi, Massimo Blasoni, è riuscito a farsi nominare da Denis Verdini vice coordinatore regionale di Forza Italia, il vice di Sandra Savino, che fino a un anno fa era assieme a Riccardo Riccardi, uno dei più potenti assessori della giunta Tondo. Riccardi oggi, è capogruppo di Forza Italia. Eppure contrariamente da quanto dichiara Blasoni pubblicamente, mai Forza Italia è stata gestita da una classe politica vecchia e di scarso spessore. Sulla stampa quotidiana Vittorio Covella, anziano militante di Forza Italia, nominato da Riccardi nel cda dell'interporto di Cervignano, pone le linee per un eventuale recupero di Tondo. Sostiene che sarà lui ad interloquire con "Silvio" ad Arcore e a mettere una buona parola su chi aveva definito Berlusconi "un bollito". A Latisana ieri sera, Micaela Sette, ex sindaco del paese e presidente dei revisori dei conti di Mediocredito, resuscita per la terza volta in un mese, l'ex on. Danilo Moretti che sostenne Illy contro Tondo alle regionali vinte dal carnico. Riccardi - fanno sapere dalla Bassa - gira il territorio assieme all'ex capogruppo Daniele Galasso, già presidente Usl e Insiel con la giunta Biasutti. A Udine, Massimo Blasoni, individua il settantenne Gianni Nistri, come riferimento per la città. Fautore dei club di Aquileia, Cervignano e Grado, il vice presidente della Provincia Franco Mattiussi, prima nominato come esterno e poi eletto nel collegio di Codroipo invece che in quello suo naturale di Cervignano. Coordinatore provinciale di Forza Italia, riconfermato Ferruccio Anzit, ex coordinatore dei circoli ricreativi della Dc negli anni 90.