**
  • Home > Gossip > ECCO LA LETTERA ORIGINALE CHE "INCASTRA RICCARDI"
  • stampa articolo

    ECCO LA LETTERA ORIGINALE CHE "INCASTRA RICCARDI"

    28B

    In Politica in qualsiasi paese civile del mondo non viene perdonato chi mente. Sarebbe bello che anche in questa regione accadesse lo stesso. Oggi su un quotidiano locale, un dirigente regionale di cui si virgolettano le parole, ma si sta ben attenti a tenerne celato il nome afferma che "Non esiste alcun problema circa la voce secondo cui Riccardo Riccardi non avrebbe presentato regolamentare domanda di aspettativa allla società autostradale, tale da mettere in discussione la regolarità della posizione politica attualmente ricoperta. Al termine dell'articolo è addirittura lo stesso dirigente regionale di Autovie Venete, oggi consigliere regionale ad affermare testualmente " Dal momento che non ho mai interrotto la mia aspettativa la questione non si pone". Bugia! Riccardi ha ottenuto un'aspettativa limitato al periodo che avrebbe ricoperto l'incarico tecnico di assessore regionale nella giunta Tondo. Poi scaduta quella aspettativa, dal 21 aprile 2013 non ha più formulato domande e dal testo dell'unica aspettativa ottenuta in passato risilta evidente che oggi è scoperto. Ecco in esclusiva il testo originale ed integrale della CONCESSIONE DI ASPETTATIVA del 2008 firmata dall'on.Giorgio Santuz e dall'attuale presidente di Friulia Pietro Del Fabbro.

    29 APRILE 2008

    A:  DOTT. RICCARDO RICCARDI

    OGGETTO: CONCESSIONE ASPETTATIVA PER CARICA PUBBLICA

    Facendo seguito alla Sua richiesta di pari data per la fruizione di un periodo di aspettativa ai fini di pubbliche funzioni, ai sensi della L.R. 29 luglio 2004, N°21, Le comunichiamo che il rapporto di lavoro intercorrente tra le ns. recisproche parti sarà sospeso, in casodi nomina ad ASSESSORE REGIONALE a decorrere dalla data del 29 aprile 2008 e per tutta LA DURATA DEL SUO MANDATO.  Siamo a ricordale che per la durata della Sua aspettativa ella non maturerà alcun istituto di carattere economico e normativo anche con riferimento alla retribuzione diretta e indiretta.

    PRES. Giorgio Santuz

    AMM. DEL. Pietro Del Fabbro



  • Commenti

  • Anonimo o Logorroico poco cambia, (a meno che non sia il cognome!), non capisco il post dato che quasi nessuno scrive a favore di RR...tanto tempo da perdere, vero? Commento inviato il 20-01-2014 alle 12:06 da Anonimo
  • Logorroico, firmati con nome e cognome, non fare il furbo. Commento inviato il 20-01-2014 alle 09:27 da Anonimo
  • DAGO , scusi non usi i nomi di altri grazie....Stefano D'Agostin Commento inviato il 19-01-2014 alle 11:09 da STEFANO D'AGOSTIN
  • e cumò ? vin di ciatà un gnof puest di vore ancje par Riccardi ? Commento inviato il 18-01-2014 alle 16:42 da anonimo
  • Logorroico comincia a firmare te per primo e vedrai che lo faranno anche gli altri Commento inviato il 18-01-2014 alle 14:19 da el furlan
  • Mamma mia quanti amici ha riccardi... Son convinto che siano tutti del suo parTito e magari anche in lista con lui.... A parte Scialpi tutti grandi eroi che non si firmano Commento inviato il 18-01-2014 alle 01:07 da Il logorroico
  • Perbenista sono troppi che dormono sul caso....dormono anche quelle donne prime escluse dal successo del nostro. Perbenista questo nostro che nei ristoranti chiedeva di cambiare stanza già apparrecchiata quando frequenteva persone interessate ad autostrade ed altri eventi. Hai scritto tu Pperbenista. E' questo il futuro della ns regione? Mamma mia come siamo caduti .......caro Collino -tondo Commento inviato il 18-01-2014 alle 00:59 da Gigetto
  • Chissà come la pensano in Autovie? Commento inviato il 17-01-2014 alle 19:38 da mes di lui
  • in Regione maggioranza e opposizione si coprono a vicenda e ci nascondono le malefatte. Alla prossima leggina approveranno una normetta che salva Riccardi Commento inviato il 17-01-2014 alle 16:52 da Anonimo
  • per questi la colpa è dell'addetto al protocollo che non ha registrato. Riccardi e Santuz provvederanno alla fucilazione! devono vergognarsi, non sono mai sazi Commento inviato il 17-01-2014 alle 14:39 da toni
  • Nel primo post, non pubblicato, del 15.1.14: nella casistica avevo postato che, in certi casi non ci sarebbe stata storia. L'aspettativa in questione non è generica e non si presta a interpretazione o cavilli (salvo il fatto che al momento dell'accettazione della candidatura era in aspettativa). La specifica motivazione condizionava l'aspettativa senza limiti temporali, al solo caso di nomina ad assessore, è più che logico ed evidente che, sia per la cessazione dell'incarico che per altri motivi, l'aspettativa cessava i suoi effetti. A rigor di logica: è insanabile l'elezione (lo sarebbe stato, per assurdo, se fosse stato rinominato assessore) mentre, per la giustificazione dell'assenza, per quanto possa apparire cavillosa, è più che giustificata e sanabile con la convalida dell'elezione. Forse può rendersi più utile in Autovie che in regione. Commento inviato il 17-01-2014 alle 14:15 da Vittorio Scialpi
  • Cristo santo. E ora????? Che bugia. Per fortuna diceva: dal momento che non ho mai interrotto la mia aspettativa il problema non si pone. E Il Piccolo lo intervista anche. Perbenista, continuan finche giustizia non sarà fatto. Ps: sulla vicenda Maio e la Serracchiani dormono?!?!?!?! Commento inviato il 17-01-2014 alle 13:47 da Dago

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ