**
  • Home > Documenti > FRIULIA: ECCO COME DEL FABBRO SI RADDOPPIA IL COMPENSO
  • stampa articolo

    FRIULIA: ECCO COME DEL FABBRO SI RADDOPPIA IL COMPENSO

    15P

    L'incarico di Gianmarco Zanchetta, direttore generale di Friulia, sarebbe dovuto scadere a maggio del 2014, ma essendo mutato il consiglio di amministrazione di Friulia e non essendo più lo stesso Zanchetta consigliere dello stesso, potrebbe avere le ore contate. Ma chi prenderà il suo posto? Si fanno più ipotesi a tal riguardo. Potrebbe essere scelto un direttore interno alla pubblica amministrazione regionale o di qualcuna altra delle partecipate, come prevederebbe la legge. Oppure se nessuno dovesse farsi avanti o avere i giusti requisiti potrebbe essere scelto all'esterno. Tuttavia, la scelta più "naturale" potrebbe ricadere ancora una volta sullo stesso nome, divenuto la personificazione della Regione: Pietro Del Fabbro. Basterebbe che l'assemblea deliberasse di attribuire all'attuale presidente anche il ruolo di amministratore delegato con le giuste deleghe operative, la figura di direttore non servirebbe più è il gioco sarebbe fatto. In questo modo, cosa non da poco in questo ultimo periodo di caccia ai top manager, l'indennità di Del Fabbro potrebbe salire da 90mila euro annui lordi a 150mila euro... in fin dei conti, fino a poche settimane fa in Autovie Venete ne percepiva 120mila quanti ne vorrà la Compagno per guidare Mediocredito. Nel frattempo le forze dell'ordine non avranno più diritto al tesserino per viaggiare gratuitamente sui treni e dovranno pagarsi il biglietto di tasca propria con 1500 euro al mese.

  • Commenti

  • l'assessore alle finanze è Francesco Peroni, dicono che è in Giunta ma non si vede e non si sente, Debora visto che sei spesso a Roma perchè non vai a "Chi lo ha visto?" Commento inviato il 04-01-2014 alle 23:36 da Anonimo
  • 150.000 euro per fare il presidente e ad di una banca vi sembrano tanti? anche a te Perbenista? Ma dove vivete? Nelle caverne? Svegliatevi!!!! Chi si accontenta di uno stipendio del genere è un poveretto. In qualsiasi altra istituzione finanziaria prenderebbe lo stesso per un quarto delle rogne e responsabilità. Che commenti da ignoranti del mestiere. Un Presidente di banca dovrebbe prendere questo come fisso e il doppio come variabile sui risultati. Bernabé, al tempo, a Illy chiede 1M euro per fare il Presidente di Friulia e poi ci si accontentò di Marescotti a 300.000 euro (LORDI sono sempre). I bravi si pagano. I BROCCHI si accontentano e gli ignoranti sono solo INVIDIOSI. E infatti si vede dove siamo arrivati. Che non si è nemmeno capaci di capire che per pagare 2.200 milioni di euro + interessi Autovie non ce la farà MAI. Buon 2014. Commento inviato il 04-01-2014 alle 15:32 da Ulysse
  • C'è poco da dire, oramai l'Italia è alla deriva: se sei disoccupato impara a fare il politico bastano una buona dose di mediocrità, un pò di stupidità (che ti serve per non comprendere i problemi), molta fame per tenersi stretti i danari. Ricordarsi sempre di lisciare il pelo al capo o ai capi. Commento inviato il 03-01-2014 alle 10:35 da pluto
  • Chi ha votato la Signora Serracchiani adesso tiri le somme...i proclami di Natale sulla situazione che ha trovato in eredità dalla giunta Tondo sono le solite frottole, si impegni piuttosto a continuare sulla rotta lasciata da Riccardi invece di lasciare in balia dei suoi disastri la Santoro che non trova nulla di meglio da fare che colpire i pendolari della Polizia!!! Commento inviato il 03-01-2014 alle 08:56 da Anonimo
  • destra centro sinistra sono tutti uguali, quando arrivano al potere si dimenticano del popolo e pensano solo alle loro poltrone Commento inviato il 02-01-2014 alle 22:26 da Anonimo
  • alle prossime elezioni qualcuno si ricorderà di queste cose? Commento inviato il 02-01-2014 alle 17:46 da mes di lui

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ