il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

PORTO DI TRIESTE: TORRENTI DIMENTICA 500MILIONI DI EURO

Considerato il totale disinteresse della Regione Fvg, attraverso la quale transitano i Fondi Europei, e l'esclusione grazie alla mancata consultazione, dai percorsi procedurali per i Fondi POR-FESR ( che si rinnovano ogni sette anni ) grazie all'impedimento di qualsiasi colloquio (da maggio 2013 con richieste protocollate  emateriali inviati ) con l'assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti, non è stato possibile nemmeno parlare in tempo utile per pregiudizio politico e negligenza ... inizia così la lettera di sfogo di una dirigente del Polo Museale di Trieste ad un noto esponente dell'arte italiana.

"Il restauro leggero degli edifici, proposto da Italia Nostra, attraverso l'elaborazione di un masterplan già inviato al Ministero, che ha trovato l'apprezzamento da parte dell'Autorità portuale, della Provincia e dell'Università di Trieste, oltre che di eminenti personalità e associazioni culturali triestine è diretto a consentire la presentazione in sede europea di un progetto di rivitalizzazione e di riqualificazione dell'intera Area del Porto Vecchio allo scopo di ottenere subito i finanziamenti necessari (500 milioni di euro dai restanti 31 miliardi che se non utilizzati o impegnati entro dicembre 2013 ritornerebbero a Bruxelles come da appelli già del giugno scorso 2013 del ministro della coesione sociale Trigiglia e dal Ministro dei Beni culturali Bray)...LEGGI PDF ALLEGATO... Tenendo conto dei fallimenti di questi 40 anni che si reggevano solo su investitori privati e inultimo di porto città, considerato che il patrimonio è dello Stato e che lo Stato deve occuparsene in prima istanza non escludendo anche interventi privati successivi. Si rischia di perdere per negligenza l'intero patrimonio del distretto storico portuale più importante della nostra nazione. Il patrimonio storico di Porto Vecchio  per la sua estensione  eper il suo particolare pregio ha una valenza come Pompei. Il progetto di Italia Nostra, un masterplan presentato anche alla città portuale di Danzica e agli studiosi internazionali oltre che della nostra città appare senz'altro meritevole di ogni appoggio e consenso, nonostante le notevoli dificoltà date dal disinteresse della Regione ( in particolar modo dell'Assessore regionale Gianni Torrenti di cui andrebbero chieste le dimissioni visto il suo disinteresse al maggior patrimonio storico portuale della Regione e della Nazione ... ormai conosciuto in tutto il mondo).

Alla base di tutto ci sarebbe una non volontà da parte del sindaco Cosolini e della Regione Fvg di rafforzare indirettamete la figura della Monassi che scadrà nei primi mesi del 2015..

SCARICA ALLEGATO E LEGGI PDF