il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

RICCARDI BACIA OGNI CANTO DEL GALLO

E' il 18 maggio 2011, quando a Codroipo dopo tanti anni di amministrazione di centrosinistra diventa sindaco Fabio Marchetti, candidato del Pdl. Il Perbenista ricorda bene quei giorni, poichè come mai in nessuna altra occasione, si schierò apertamente a favore del ricambio e quindi del candidato Marchetti. In quei giorni tutto quanto riconduceva all'amministrazione uscente era visto con preoccupazione, persino la stampa locale veniva additata dal Pdl come avversaria. Oggi, due anni dopo, Riccardo Riccardi, passato con gran disinvoltura da democristiano a braccio destro di Collino in An, fino a farsi nominare capogruppo di Forza Italia in queste ultime ore, teme che qualcuno possa ricordargli i suoi tanti voltafaccia a chi in questi anni lo ha affiancato e per una seconda volta evita di inviare alla redazione del Perbenista il comunicato stampa su una sua iniziativa di domani sera ai Gelsi di Codroipo. La scorsa settimana giurò solennemente di non essere stato lui a non volerci inviare il comunicato stampa sulla costituzione del gruppo regionale di Forza Italia, ma diede l'intera responsabilità al loro addetto stampa Vittorio Sguerra della Marra. Addirittura ci fece telefonare dal suo addetto di segreteria Piero Tononi garantendo che Riccardi avrebbe fortemente ripreso della Marra per la sua gaffe. Eppure oggi la cosa si ripete e questa volta la responsabilità non può essere del gruppo regionale. Domani sera Riccardo Riccardi riunirà le sue camicie nere stinte, ormai diventate blu chiare, ai Gelsi, alla presenza del sindaco di Codroipo Fabio Marchetti, del capogruppo del Pdl in Provincia, Renato Carlantoni, il vice presidente Franco Mattiussi e dell'on. Sandra Savino, coordinatrice regionale in pectore di Forza Italia. Non sarà invitato Massimo Blasoni, sebbene sulla carta alleato di ferro di Riccardi e della Savino. Appare strano che il capogruppo di Forza Italia Riccardi abbia accettato l'invito il 23 dicembre ai microfoni del Perbenista On Air su Radiopuntozero, ma continui a dimenticarsi del Perbenista quando si tratta di comunicare proprie iniziative politiche. La scorsa volta lo abbiamo appreso dalla Rai, questa volta dalle pagine del Messaggero Veneto. Poco importa; chi tradisce una volta, tradisce sempre e chi parla solo con la stampa che considera "amica" ha un concetto errato e triste della democrazia.