**
  • Home > Gossip > AUTOVIE: DATE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE
  • stampa articolo

    AUTOVIE: DATE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE

    21B

    Cellulari accesi ma muti in Autovie Venete e palle girate a vortice. Improvvisa convocazione d'urgenza per domani del consiglio di amministrazione di Autovie Venete con oggetto surroga del consigliere dimissionario Cesare Bulfon e nomina del nuovo amministratore delegato. Fra i papabili ci sarebbe il nome del sub commissario della Terza Corsia Pietro Del Fabbro che vedrebbe raddoppiarsi la propria busta paga. Scompare così la figura del direttore generale pluridelegato e viene ridimensionato nei poteri e nello stipendio il presidente. Il Perbenista oltre un mese fa aveva già preannunciato che entro fine anno sarebbero arrivate delle improvvise dimissioni per motivi personali del consigliere Bulfon e questo è quanto pare si stia puntulamente verificando. Il tutto, mentre la Serracchiani affianca Matteo Renzi, proponendo un nuovo modo di fare politica. Se questo è il nuovo, per favore ridateci il vecchio.

  • Commenti

  • Autovie Venete SpA. Dicono che sia un'azienda privata. Commento inviato il 03-12-2013 alle 19:21 da mes di lui
  • approposito di cellulari! Ho visto il bando di Autovie per la gestione della telefonia mobile e fissa! Ebbene, la partenza (sono di manica laga in Autovie) da oltre 400.000 euro/anno, vinta da Vodafone a circa 300.000 ! Vorrei capire dove telefonano in autovie? A parte quei 4 dirigenti... tutti gli altri che fanno? Chiamano i parenti nel mondo? Comunque... anche ammesso che TUTTI possano chiamare... Come si raggiunge la stratosferica cifra di 300.000 euro? Se dividiamo la somma per 650 dipendenti sono 461 euro/anno ovvero un abbonamento flat relax per tutti! Mi vien da ridere... A voi le conclusioni! Se questo e' il principio di spesa... immaginiamo tutti gli altri! E poi ci chiediamo perche' esistono la partecipate! E' piu' che ovvio! PRIMO, per piazzare i raccomandati, SECONDO, per piazzare i trombati o chi porta voti, TERZO per distribuire ai soliti noti senza tanto badare ai costi. E per fare tutto questo ci vuole una pletora di direttori/top manager/presidente ecc?? Speriamo che presto venga privatizzata! Anche perche' mi sto chiedendo a cosa servano 650 dipendenti... visto che in meno di 200, in un paio d'anni hanno costruito la Villesse-GO! In tutti questi anni con 650 operai VERI saremmo arrivati a Sidney pure costruendo i ponti... ahahhahahahhahah! Commento inviato il 03-12-2013 alle 16:45 da al di codroipo
  • La terza corsia serve solo a smaltire la colonna di Tir che ora occupa la corsia di marcia. Se vogliono finanziare l'opera la facciano a spese di chi vuole trasportare merce su gomma snobbando la rete ferroviaria. E che la smettano di prenderci per il naso con queste monate di organizzazione aziendale, dirigenti e finti risparmi, tanto alla fine i costi li spalmano sui pedaggi. Commento inviato il 03-12-2013 alle 07:44 da anonimo
  • Sempre meglio la Serracchiani, insomma Commento inviato il 03-12-2013 alle 03:01 da Ole'
  • Angela Brandi (in foto) da assessore regionale con Tondo a collaboratrice con Franco Iacop, la coerenza non è una sua caratteristica. Non dimentichiamo che nel 2011 aveva tradito Alessia Rosolen per prendere il posto in Giunta regionale Commento inviato il 02-12-2013 alle 21:13 da Betty

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ