il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

BOLZONELLO E SOMMARIVA TAGLIANO NASTRI MA NON STIPENDI

Sergio Bolzonello, colui che fino a qualche mese sembrava l'uomo della provvidenza, oggi si sta rivelando ai più una vera e propria delusione. Non passa giorno che l'assegnazione di premi, superminimi ed indennità varie all'interno dell'Agenzia regionale di Turismo Fvg appare sempre più assurda e paradossale. Bisogna sapere che il super premiato Direttore Generale Edi Sommariva (27 mila euro di premio per obiettivi raggiunti oltre ai circa 134mila euro di stipendio annuo) compiendo un miracolo degno di quello ricordato nei Vangeli sulla moltiplicazione dei pani e dei pesci, ha creato ed attribuito, in base ad un contratto decentrato siglato in giugno ( assessore Bolzonello), una pletora di indennità ai dipendenti di Turismo Fvg ( circa 110 ), che vanno da 500 euro a 3000 euro mensili lordi, che ovviamente si sommano allo stipendio. Oltre a queste si aggiungono ulteriori e pittoresche indennità minori quali quella per "il rischio multe", per il maneggio denaro, ecc. Per fare ciò, ad esempio, ha attribuito sei incarichi organizzativi ( dott. Bregant, dott. Gaetano, dott. Campaiola, Moretto, Richetti, Quaia - dipendente categoria C in comando), oltre a quattordici indennità di coordinamento, per citare le più elevate. Il tutto nel silenzio dell'ente vigilante (Assessore al Turismo Sergio Bolzonello e Direzione regionale attività produttive) e dei revisori dei conti. In pratica quest'anno applicando un noto principio "meritocratico" dato che calano i turisti è giusto aumentare i premi ai dirigenti ed al personale, tanto sono solo soldi pubblici. Intanto Sergio Bolzonello tagli i nastri e sorride felice.