il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

DALL'ARCA DI ANGELINO NOE' GAVETTONI CONTRO BALLOCH

Tutti a bordo dell'Arca di Angelino Noè; la vecchia guardia della prima repubblica, nata nella Dc, nel Psi e nel Msi, e poi passata in An e Forza Italia, per poi diventare potente nel Pdl sta naufragando. E così, l'arca di Angelino Noè, assomiglia sempre di più ad un barcone di profughi che pur di sopravvivere fa gara a gettare il proprio vicino in mezzo al mare. L'arma più usata è quella del discredito. E' proprio per questo che qualcuno, terrorizzato dal proprio destino, attacca con leggende metropolitane chi, troppo giovane ed ingenuo, ancora scheletri nell'armadio non ha. Da questo pomeriggio, telefonate e voci messe in giro ad hoc nelle redazioni dei giornali, hanno cercato di far passare l'idea che Stefano Balloch, il prescelto da Dell'Utri, abbia firmato un documento a sostegno di Alfano. Il giovane sindaco di Cividale ha spiegato bene, anche alla stampa più insistente, di aver sempre avuto un rapporto corretto con tutta la gerarchia del Pdl, quindi con Berlusconi e con il suo braccio destro Alfano. Oggi, che i rapporti sono cambiati, Balloch è distante anni luce da Alfano, ma la stampa non lo vuole capire. O forse non può.