**
  • Home > Interviste > BLASONI - BRESSAN : DIVIDE ET IMPERA
  • stampa articolo

    BLASONI - BRESSAN : DIVIDE ET IMPERA

    13C

    Anche in consiglio regionale, come in parlamento, si stanno chiarendo le posizioni e le scelte degli ex Pdl. A far parte della pattuglia del nuovo centrodestra di Alfano (oltre ad Isidoro Gottardo), a Palazzo Oberdan, ci saranno Alessandro Colautti, Paride Cargnelutti e Luca Ciriani; possibile capogruppo Colautti. Si riaprono, quindi, i giochi nel gruppo di Forza Italia, composto da Riccardo Riccardi, Roberto Novelli, Rodolfo Ziberna, Elio De Anna e Bruno Marini. Qui la situazione appare più complessa dato che la scelta naturale parrebbe ricadere sul plurivotato Ricardo Riccardi che attualmente è presidente di Commissione. In subordine, viene fatto il nome del pordenonese Elio De Anna. Va registrata la scelta tattica giocata da Massimo Blasoni che, da una parte si dichiara da sempre super berlusconiano di area Verdini, tanto da essere ipotizzato quale vice coordinatore regionale di Forza Italia; dall'altra, la scelta del braccio destro di Blasoni, Simone Bressan, vice coordinatore vicario provinciale del Pdl, che danno orientato verso Alfano, anche se ai nostri microfoni dichiara di "non aver ancora scelto e che deciderà assieme agli altri amici". Ancora una volta, verrebbe da pensare che Blasoni emuli Berlusconi, dividendosi et imperandosi...

  • Commenti

  • @alle 20:42 da Anonimo : ma come? In Regione sono cosi' bravi a ritagliare concorsi su misura e in questa occasione nn ci sono riusciti? In pratica quando si tratta delle Caste nn sbagliano mai... quando si tratta di servizi... per il popolo bue la colpa e' sempre degli altri ! Dei geni ! Nati per la politica ! Commento inviato il 20-11-2013 alle 23:08 da al di codroipo
  • I treni sono fermi in attesa di collaudo. Lo sanno anche i sassi ma forse sarebbe il caso di chiedere alla Breda, che ha perso la gara, perchè da Roma fanno orecchie da mercante...ma per fortuna abbiamo la Santoro, il fenomeno del rinnovato smembramento delle Ater, che vola con il suo mantello a Roma e sblocca tutto! Almeno Riccardi i treni li ha comprati, mi sa che di infrastrutture in futuro ne vedremo poche ed in parecchi lo rimpiangeranno... Commento inviato il 20-11-2013 alle 20:42 da Anonimo
  • leggersi il post di un mese fa sul perbenista che aveva già anticipato il tutto.... Commento inviato il 19-11-2013 alle 22:37 da Anonimo
  • Non so come Blasoni possa andare avanti senza confrontarsi con l'autonomismo Commento inviato il 19-11-2013 alle 20:28 da Andrea Agostinis
  • Approposito di Riccardi, vorrei capire se e' sua la responsabilita' dei treni ancora fermi e pagati 78 milioni di euro dalla Regione. Siccome e' sempre presente nei media... in questa faccenda c'e' il silenzio assoluto. Bella anche la frase nel Messaggero "la Regione POTREBBE chiedere i danni" Vuoi vedere che gli spagnoli l'hanno messo in quel posto con contratti ad hoc blidati e firmati dai ns soliti polituccoli impreparati? Chi e' quella gran mente di politico che ha organizzato tale business? Di chi ha fatto gli interessi? Perche' a quanto sembra... ad oggi gli interessi sembra che siano tutti per l'impresa e poco per gli utenti. Questa e' la gestione pubblica! Se spendessero i soldi di un impresa privata... (ovviamente non loro... che nessuno vorrebbe fra i piedi nemeno a 1000 euro/mese) tutto costerebbe meno e funzionerebbe bene e velocemente! Invece nella PA marcia va tutto al contrario. Grazie polituccoli da 4 soldi! Continuate cosi'! Privatizzare tutto e un calcio nel beep a tutti i politici e gli amministratori (i piu' pagati al mondo ed i piu', stando ai risultati dei servizi pubblici, ignoranti)! Commento inviato il 19-11-2013 alle 17:09 da al di codroipo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ