**
  • Home > Documenti > TUTTA LA REGIONE SARA' COMPETENZA DI UN DIRETTORE DI SERVIZIO FORTUNATO
  • stampa articolo

    TUTTA LA REGIONE SARA' COMPETENZA DI UN DIRETTORE DI SERVIZIO FORTUNATO

    20F

    Nel "famoso" bando per la figura di Direttore del Servizio relazioni internazionali ed infrastrutture strategiche, si legge poco o niente di quelle che dovranno essere le future mansioni e competenze in oggetto. Ci si dedica maggiormente all'elenco dei requisiti per lo più legati all'aspetto infrastrutturale ferroviario che non agli aspetti diplomatici. Ma le sorprese in questo vero e proprio tatticismo burocratico non cessano mai. E così, andando a spulciare gli aggiornamenti continui del sito della Regione FVG, notiamo che sotto la voce "organigramma", alle dirette dipendenze del presidente della giunta regionale fra le nuove figure inserite, come quella del capo gabinetto e del direttore generale, appare anche quella del direttore del servizio relazioni internazionali. Ma ciò che stupisce maggiormente è notare l'infinito potere che viene attribuito a questa nuova figura, facendone una sorta di Governatore bis. Possibile allora che per tante competenze sia stato redatto un bando così minimale e sartoriale rimasto aperto per appena 15 giorni? Non era forse il caso, di dedicarci una maggior ricerca sul territorio nazionale? Queste le infinite competenze riportate per l'appunto da pochi giorni nel sito della Regione FVG.

    "Il Servizio Relazioni internazionali ed infrastrutture strategiche si occupa della programmazione strategica e di coordinamento nei seguenti ambiti:

    a) Opera a supporto della Presidenza della Regione come interlocutore con le competenti autorità Statali e comunitarie in materia di infrastrutture strategiche e relazioni internazionali assicurando la promozione, il coordinamento e il monitoraggio delle attività della Regione in collaborazione con le Direzioni centrali interessate;

    b) Promuove e coordina le attività riferite alle Euroregioni, alle strategie macroregionali e ai Gruppi Europei di Cooperazione territoriale, attuando le relative iniziative regionali nei confronti delle autorità comunitarie;

    c) Coadiuva la Presidenza della Regione nei rapporti internazionali e comunitari assicurando il coordinamento con le autorità statali preposte e le omologhe amministrazioni regionali;

    d) Coadiuva la Presidenza e promuove gli indirizzi strategici in coordinamento con la Direzione centrale competente in merito alla Cooperazione Territoriale Europea ( CTE ) e relativamente ai programmi transnazionali, transfrontalieri ed interregionali dell'Unione Europea;

    e) sostiene e coordina le iniziative regionali di cooperazione internazionale assicurando il coordinamento con le Organizzazioni internazionali;

    f) Coadiuva la Direzione centrale competente assicurando la coerenza degli obiettivi strategici della Regione in materia attività di cooperazione decentrata, di cooperazione dello sviluppo e l'attività di partenariato internazionale;

    g) Sovrintende la partecipazione regionale alla Cooperazione Territoriale Europea ai programmi e progetti nazionali, comunitari ed internazionali in materia di cooperazione decentrata e di politiche di sviluppo, supervisionando alla presentazione degli stessi alle competenti autoritò statali e comunitarie;

    h) Coordina l'attività proiettata sul piano delle relazioni internazionali dell'amministrazione regionale e degli enti ad essa esterni che operano sul territorio;

    i) Promuove e cura le attività relative allo sviluppo dell'internazionalizzazione della Regione, anche attraverso lo sviluppo di attività di programmazione in tale settore;

    j) Coordina l'Ufficio di collegamento di Bruxelles;

    k) Assicura il coordinamento e la super visione dei piani e progetti di intervento in materia di grandi vie di comunicazione terrestre, marittima ed aereoportuale di interesse regionale con specifico riferimento alle reti transeuropee di trasporto e ai nodi strategici della Regione quali porto di Trieste, il Porto di Monfalcone, il Polo intermodale di Ronchi dei Legionari, con il fine di assicurare coerenza e sinergia con le azioni e gli obiettivi strategici della Regione;

    l) Provvede alla supervisione e monitoraggio sugli sviluppi progettuali e realizzativi della Terza Corsia autostradale della A4 sezione Venezia- Trieste e delle linee trans europee di trasporto, reti Ten-T, con particolare riferimento alla tratta del progetto prioritario n°6 AV/AC Venezia - Trieste e allo sviluppo del corridoio baltico - adriatico nel territorio regionale, di intesa con la Direzione Centrale competente;

    m) Cura l'attività della Regione all'interno delle Commissioni intergovernative degli organismi comunali e nelle commissioni internazionali per lo sviluppo delle sezioni transfrontaliere e delle reti trans europee in materia di trasporti;

    n) Monitora gli adempimenti di competenza regionale relativi ai servizi di trasporto pubblico di persone, automobilistici, ferroviari, marittimi ed aerei;

    o) Promuove in accordo con la Direzione competente gli interventi sostegno e dello sviluppo delle Reti Ten, dei Servizi di Trasporto delle merci e persone, dell'intermodalità e della logistica di interesse strategico regionale;

    p) Assicura il coordinamento, in accordo con la Direzione competente, dell'elaborazione di programmi in materia di trasporto e della logistica delle merci, la promozione e lo sviluppo dei relativi Servizi;

    q) Indirizza e coordina l'attuazione degli interventi e dei progetti di cooperazione transfrontaliera, transnazionale e quelli comunque finanziati con fondi comunitari nel settore dei trasporti;

    r) Coordina e monitora in accordo con la Direzione competente, la predisposizione e l'attuazione di piani e programmi di intervento in materia di portalità regionale;

    s) coordina e monitora in accordo con la Direzione competente gli interventi finalizzati alla sicurezza della navigazione interna, in particolare nei canali lagunari."





  • Commenti

  • Ma possibile che nessuno denunci la palese violazione di ogni principio di buon andamento della P.A.? Possibile che, inoltre, sia necessario assumere una figura ex novo, oggettivamente troppo legata alla figura politica della presidente di regione, invece che utilizzare le risorse interne ed i funzionari esperti della Regione e di tutto il corpo nazionale dei dirigenti e funzionari pubblici italiani? (con notevole risparmio per la P.A.). Non è obbligatorio per legge il ricorso al concorso per mobilità tra enti pubblici prima di bandire nuovi concorsi (sartoriali)? La minoranza è collusa o semplicemente dorme? Commento inviato il 20-11-2013 alle 12:20 da ClaudiaM
  • L'aspetto deleterio, legato ad un senso di impunità che ti dà la politica, è che il Sig. Fortuna da mesi va dicendo a tutti (politici, dipendenti regionali, addetti ai lavori) che lui sarà il nuovo direttore. Lo ha fatto ben prima della pubblicazione del bando. Partendo dal presupposto che lo spoil system lo ritengo l'unico modo per migliorare la qualità del servizio pubblico, ciò che mi irrita è l'incapacità di utilizzarlo individuando persone veramente capaci ed in grado di essere un valore aggiunto per la collettività. In altri Paesi la chiamano meritocrazia. In secondo luogo mi infastidisce l'atteggiamento puritano della signora Presidente che parla per slogan e poi si comporta come il suo predecessore che in fatto di incarichi ad incompetenti ne sapeva qualcosa. Commento inviato il 19-11-2013 alle 13:17 da Nyekundu tembo (Elefantino rosso)
  • Ci si preoccupa del bando "Fortuna" quando la collega Olga Simeon che prima era assegnata alla Direzione relazioni internazionali ora con il supporto del suo vate noto a tutti assegnata alla Direzione finanze contin ua a lavorare a Bruxelles girando l'Italia in lungo e in largo con un costo per l'Amministrazione Regionale mensile tra indennita' e spese di 10 mila euro al mese per un settore di lavoro specifico di cui si occupa gia' un collega regionale distaccato presso l'Ambasciata Italiana a 12 mila euro al mese e pagato anche lui dalla Regione....io, dopo 15 anni con due figli a carico e separata ne prendo 1.800 euro al mese...pensiamo a queste di cose... Commento inviato il 17-11-2013 alle 15:10 da Alfredo Rossi
  • Mi hanno raccontato, poi ho verificato e constatato che e' vero, che anche alle finanze della regione c'e' un servizio con le stesse competenze sulle relazioni internazionali. Inoltre anche Iacop in quest giorni sta' correndo per creare in Consiglio uno tutto suo Commento inviato il 16-11-2013 alle 21:55 da Anonimo
  • non ho parole. questa nuova istituzione è una vergogna che toglie di significato tutto il lavoro di 20 e passa persone che da anni dedicano le proprie forze al lavoro regionale. ci rendiamo conto che di base questa figura non FA assolutamente nulla??? solo chiacchiere e distintivo. sfruttare e sviluppare tutte le variegate professionalità presenti nelle direzioni e nello staff attuale pare una soluzione troppo banale per poter essere effettuata???? e riorganizziamo questa macchina mangia soldi dei contibuenti, innanzitutto togliendo le inutili e perniciose posizione organizzative che per svolgere semplicemente il loro lavoro raddoppiano, senza requisiti specifici nè concorsi pubblici, il loro già lauto stipendio Commento inviato il 15-11-2013 alle 08:10 da brontolo
  • "Purtroppo" la prima sensazione, peraltro positiva, sulla Governatrice si sta rivelando un fuoco di paglia...Tondo non ha entusiasmato nella precedente legislatura, ma tra bandi "sartoriali", promesse disattese e pericolosi ribaltamenti vedi Ater, la Sig. Serracchiani sta dimostrando di essere poca cosa, molto lontana da quello che i suoi sostenitori si aspettavano! Commento inviato il 14-11-2013 alle 17:06 da Anonimo
  • Nel corso degli anni negli uffici pubblici ci si è così autoreferenziati da perdere completamente il senso della misura e la visione della realtà. Se nell'ambito del lavoro un funzionario parla con altri non si è semplicemente confrontato, ma ha promosso, coordinato, monitorato, ecc.. Da qui nascono poi competenze e mansioni che forse neanche il Padreterno riuscirebbe ad assolvere! E' solo fumo che serve a mascherare il nulla. Commento inviato il 14-11-2013 alle 17:05 da Giugio
  • Non ho parole. Ma questa giunta , o chi per loro perchè quest'ultima mi pare più un ectoplasma, ha una vaga idea che una cosa sono le relazioni internazionali e una cosa i trasporti di cui sono parte ( e qui ci vogliono ingegneri non quaquaraqua). I progetti comunitari, almeno nella nuova programmazione, non sono solo i trasporti, ma energia, creazione di nuove professionalità , lotta alla disoccupazione... Mi pare abbiano idee confuse e approsimative dovute , credo, alla non conoscenza della realtà territoriale in cui operano. La nostra è una regione complessa e variegata. D'altra parte la Seracchaini non sapeva nemmeno dove era Codroipo.... Commento inviato il 14-11-2013 alle 16:12 da pluto
  • la governatrice mi sta perdendo punti e voti Commento inviato il 14-11-2013 alle 14:04 da sandro

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ