il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PRESTO LA RELAZIONE GIURATA DEL DOTT. FABIO ZULIANI

OMAR TWITTER'S REVOLUTION

E' la prima e vera rivoluzione interna quella compiuta dal direttore del Messaggero Veneto, Omar Twitter Monestier, dalla data del suo arrivo a Udine. La preoccupazione maggiore, che ha obbligato Omar Twitter, a cambiare formazione in campo, è stato il netto calo di vendite nella città di Udine: circa 2000 copie. Dato positivo, invece, l'aumento su Pordenone dove il Gazzettino conferma il calo regionale generale. Altra preoccupazione poi di Viale Palmanova, è recuperare contatti con il consiglio regionale, dato che dopo vari mesi di attacco alla casta per le spese regionali, sono in pochi ormai a gradire di rispondere al telefono ai vari articolisti che fino ad oggi sono stati anche i loro carnefici mediatici. Vediamo quindi i cambi:

Paolo Mosanghini lascerà le pagine regionali per andare a guidare la cronaca di Udine, il fiore all'occhiello del giornale di Viale Palmanova; suo vice sarà Renato D'Argenio. Va in pensione Medeossi.

Vera rivoluzione in Regione, dove alla guida delle pagine politico economiche arriverà da Pordenone Stefano Polzot; suo vice l'udinese Maurizio Cescon.

Rimarrà in Regione Anna Buttazzoni, affiancata nello stesso pollaio, da un altro illustre gallo: Domenico Pecile, fra tutti uno dei cronisti più navigati.

Doccia fredda per l'anziano Roberto Calvetti che dopo "interi campionati" nello sport si trova catapultato in Provincia; come dire dal riposo totale alle ore notturne.