il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

CARENZE E COINCIDENZE DI NONNO EDY

In una Regione in tempo di crisi, con l'arrivo di una giovane governatrice e un assessore regionale al turismo liberale, con un passato da sindaco, ci saremmo attesi una grande attenzione al turismo, alle imprese e ai giovani. La famosa valorizzazione dei giovani cervelli troppo spesso in fuga dal Friuli Venezia Giulia che trovano il successo all'estero. Invece nulla si muove, le carte del mazzo girano ma restano le stesse. In questi giorni si è appreso di una riconferma di almeno un anno del direttore generale di Turismo Fvg, Edi Sommariva, mentre tanti altri direttori ben più giovani e specializzati sono stati rimossi prima ancora della fine del contratto. Perchè tanto amore per un direttore generale decisamente poco adeguato dal punto di vista professionale, a nostro avviso, a dirigere Turismo Fvg in questo determinato periodo? Perchè confermare un direttore generale che certamente non ha brillato per particolari iniziative, nonostante abbia superato l'età del pensionamento ( ha già 66 anni). Dal suo stesso curriculum che alleghiamo in Pdf si possono notare due cose che di per se dovrebbero creare scalpore in un ente che guida il turismo e investe molto denaro nelle piattaforme web. Nonno Edi dichiara una conoscenza appena scolastica della lingua inglese e tedesca e nessuna capacità nell'uso delle tecnologie. L'unica cosa che appare chiara è che è stato a lungo il presidente di una società, la General Plannig srl, attiva nello studio, la ricerca e la predisposizione dei piani commerciali comunali e regionali. Inftti fu proprio la sua società a lavorare per conto del Comune di Pordenone quando Sergio Bolzonello ricopriva l'incarico di assessore. Stessa esperienza, successivamente, la General Planning la ebbe con la Regione Fvg...ma queste sono solo coincidenze.