il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

LA RIVOLTA DEI FALCHI NERI: RICCARDI ISOLATO

Un sindaco proveniente da Alleanza Nazionale ci ricorda una vecchia frase del sen. Giovanni Collino su Riccardo Riccardi: "Riccardi è una persona intelligente ma non è e non sarà mai un leader". Partiamo da questo ricordo per raccontare l'abbandono in massa di molti amministratori fino a qualche mese fa vicini all'ex assessore regionale alle infrastrutture. Soni in molti i pubblici amministratori, sindaci, assessori e semplici consiglieri comunali ad aver preso le distanze da Riccardo Ricardi, reo di pensare esclusivamente ai "cazzi suoi", senza alcun progetto politico per la sua squadra. C'è chi lo dice apertamente e chi preferisce non esporsi. Fra i più critici ci sono due storici colonnelli di Riccardi: il sindaco di Tarvisio, Renato Carlantoni ed il sindaco di Folgaria, Pierluigi Molinaro. Persino a Codroipo, si respira freddezza verso colui che avrebbe dovuto trasformare il medio friuli nella roccaforte degli ex An. Fabio Marchetti fu tra i primi, pochi mesi dopo la sua elezione a primo cittadino di Codroipo, ad avere i primi scontri con un assessore regionale alle infrastrutture che pretendeva  di fare il proconsole di Codroipo senza dedicarvi alcuna attenzione. Poi il presidente della Asp Moro, Thierry Snaidero, anche esso inizia a lamentare un eccessivo isolamento nei suoi confronti da parte di chi ha voluto metterlo alla guida di un ente per molti aspetti troppo complesso e problematico. Carlantoni potrebbe prendere in mano la corrente degli ex An, mettendosi alla guida di un movimento di sindaci, e destituire di fatto un Riccardo Riccardi accusato di essersi schiacciato troppo supinamente nell'alleanza con Massimo Blasoni. "Blasoni - dicono in coro gli ex an - sta lavorando per piazzare tutti i suoi uomini, mentre Riccardi ha dimostrato di preoccuparsi solo di se".