il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

PD E PDL AL CAPOLINEA IN FRIULI VENEZIA GIULIA

Ve lo immaginate se si dovesse tornare a votare per le politiche? Ma in questa Regione quale è la classe dirigente che guida i principali partiti politici? Nel partito democratico, oltre alla star Debora Serracchiani, esiste ben poco. Il senatore Francesco Russo, nominato senza primarie con un gesto di imperio di Enrico Letta; la senatrice Isabella De Monte, che sebbene legale dell'Ater non ci risolve dei dubbi su certe inopportunità nella gestione degli appalti delle pulizie dell'ente; l'on. Gianna Malisani, che nessuno sa cosa faccia da parlamentare; c'è poi lo zar Renzo Travanut, segretario regionale del Pd, vecchio presidente della Regione con una tessera del Pci in tasca. Peggio ancora la situazione nel Pdl, con un coordinatore regionale, Isidoro Gottardo, di fatto sfiduciato da tutto il partito e con un governatore uscente, Renzo Tondo, iscritto al gruppo misto. Per il resto solo una manciata di consiglieri regionali che in buona parte sa di aver finito con la politica, sfiduciata dal proprio elettorato. Qualche migliaio di voti legittimamente clientelari ormai già orientati in altri lidi. Massimo Blasoni da ricco imprenditore berlusconiano proverà ad impossessarsi del partito, Riccardo Riccardi sarà la sua Santanchè...e poi? Una certa Sandra Savino, parlamentare come la Malisani, ma triestina.