il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

VIOLINO PROGETTA IL NUOVO GRUPPO IN "ALLEGRIA"

Cosa c'è di strano in una colazione in allegria fra due amici padani? Forse, qualcosa di curioso, potrebbe esserci in una colazione all'Allegria, noto ristorante udinese di Via Grazzano, fra i due ex potenti politici regionali. Ancora di più incuriosirebbe  l'incontro, se a bere il digestivo, ad una certa ora fosse arrivato un terzo leghista, già segretario di uno dei due e attualmente fra i più agitati dei primi non eletti in consiglio regionale. Avrete capito, complice la fotografia riportata, che i due leghisti a pranzo erano Claudio Violino, ex potentissimo assessore all'agricoltura ed Enore Picco, già consigliere regionale in quel delle farfalle. Il terzo protagonista della vicenda, Federico Quaglia, ex segretario di Picco e attuale primo dei non eletti in consiglio regionale per la Lega Nord. Quaglia, ragazzo attento e molto scrupoloso, che proprio non capisce per quale ragione la consigliera Barbara Zilli, provenendo dal cda di Agemont non sia stata fatta decadere proprio alla pari del suo predecessore Stefano Mazzolini. Si dice, che al gigante di Mereto, d'accordo con Mara Piccin piacerebbe tanto cambiare nome al gruppo regionale e passare dalla dicitura "Lega Nord per la Padania" a quella "Autonomisti...", così da non aver più nulla a che spartire con un partito ormai finito ma che continua a chiedere 2000 euro al mese a ciascun consigliere regionale. A questo punto, ipotizza qualche padano della bassa, la consigliera Zilli o resterebbe con Violino e la Piccin oppure finirebbe nel gruppo misto. Nessun dubbio, invece, nel caso in cui a dover optare per il gruppo dovesse essere il fido Quaglia, comodo fra le farfalle.